FacebookInstagramXWhatsApp

Maltempo in Puglia, tromba marina nel Salento: alberi sradicati e turisti in fuga | Video

Una violenta tromba d'aria in Salento ha provocato ieri lo sradicamento di alberi e la fuga dei turisti dalle spiagge pugliesi
Clima17 Agosto 2022 - ore 11:12 Redatto da Redazione Meteo.it
Clima17 Agosto 2022 - ore 11:12 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Foto di repertorio da Wikipedia

Il maltempo che si è abbattuto negli ultimi giorni sul nostro Paese sembra non dare tregua e, dopo il nubifragio di Ferragosto a Firenze, si è spostato al Sud. Ieri una tromba marina ha sradicato alberi e messo in fuga i turisti che trascorrevano una giornata di mare sulle spiagge salentine

Paura in Salento per una tromba marina

Amara sorpresa ieri per le migliaia di turisti che quest'anno hanno scelto di trascorrere le vacanze al mare sulle spiagge salentine, circondati da uno dei più bei mari d'Italia. Nella giornata di ieri, martedì 16 agosto, intorno alle 16.00 una violenta tromba marina si è infatti abbattuta sul litorale delle marine di Melendugno, in provincia di Lecce, spingendo i bagnanti alla fuga e causando danni anche nel centro abitato.

Alberi sradicati, pali della luce e segnaletica stradale divelti, cassonetti rovesciati, vetri rotti e danni ai dehors dei negozi, è il triste bilancio delle raffiche di vento che si sono abbattute sulla celebre località balneare, molto affollata in questi giorni d'agosto.

Fortunatamente, nonostante l'altissima affluenza di turisti richiamati in questo tratto costiero che - proprio per la sua bellezza e le acque limpide - ha ottenuto anche quest'anno il riconoscimento 5 Vele 2022 da Legambiente e Touring Club - non si registrano feriti. Molta paura tra i bagnanti, che si sono affrettati a lasciare il lungomare in un fuggi-fuggi generale, per rifugiarsi negli hotel e negli appartamenti affittati per le vacanze.

Torre Sant'Andrea, Marina di Melendugno, albero caduto sulle auto

Il passaggio della tromba marina è durato una manciata di secondi, ma la forza delle raffiche di vento è stata tale da causare lo sradicamento di un grosso albero di pino, che cadendo si è abbattuto su alcune auto in sosta sulla strada.

Tromba marina in Salento, una supercella all'origine del fenomeno

La tromba marina che si è abbattuta ieri in Salento ha avuto origine da una supercella, ovvero un tipo di temporale che ha come aspetto principale la presenza al suo interno di una corrente ascensionale in continua rotazione. In pratica l'aria calda - o updraft - non segue la caratteristica traiettoria verticale ma una rotazione che da origine al mesociclone. Questa particolarità rende i temporali particolarmente intensi, con inondazioni lampo, chicchi di grandine anche di dimensioni eccezionali e raffiche di vento talvolta superiori a 100 km/h.

La corrente discendente - o downdraft - si differenzia da un temporale normale, perché invece di uscire esternamente dalla struttura, viene in parte richiamata all’interno grazie al mesociclone, con il rischio di generare possibili tornado.

Si tratta di una delle più rare, e allo stesso tempo temute, strutture temporalesche, che fino a qualche decennio fa potevano essere osservate principalmente nelle grandi pianure americane - in cui si scontrano due masse d’aria dalle peculiarità molto diverse - ma che ultimamente hanno fatto la loro comparsa anche nel nostro Paese, in particolare sulla pianura padano veneta.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Maltempo in Italia: scatta l'allerta meteo gialla il 22 luglio. Ecco dove
    Clima21 Luglio 2024

    Maltempo in Italia: scatta l'allerta meteo gialla il 22 luglio. Ecco dove

    Prosegue l'ondata di maltempo in Italia: nuovo stato di allerta meteo gialla per lunedì 22 luglio. Ecco le regioni e zone a rischio
  • Meteo, allerta caldo da bollino rosso su 9 città: il bollettino del Ministero della Salute per il 21 luglio
    Clima20 Luglio 2024

    Meteo, allerta caldo da bollino rosso su 9 città: il bollettino del Ministero della Salute per il 21 luglio

    Il Ministero della Salute ha diramato un bollettino di ondate di calore per il 21 luglio con 9 città da bollino rosso. Ecco quali sono
  • Allerta meteo gialla in Italia il 21 luglio per temporali e criticità: ecco le regioni e zone a rischio
    Clima20 Luglio 2024

    Allerta meteo gialla in Italia il 21 luglio per temporali e criticità: ecco le regioni e zone a rischio

    Prosegue l'ondata di maltempo in Italia con piogge e rovesci intensi. Ecco le regioni e zone dove scatta l'allerta gialla il 21 luglio
  • Meteo, aria più fresca al Nord: nei prossimi giorni calo temperature anche al Centro Sud
    Clima20 Luglio 2024

    Meteo, aria più fresca al Nord: nei prossimi giorni calo temperature anche al Centro Sud

    Caldo ed afa nelle regioni del Centro-Sud, mentre al Nord piogge e temporali smorzano l'ondata di calore. Cosa cambia nei prossimi giorni?
Ultime newsVedi tutte


Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
Tendenza21 Luglio 2024
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
A metà settimana il caldo rientrerà nei ranghi con valori estivi ma senza eccessi. Nell'ultima parte di settimana possibile una nuova fase calda.
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
Tendenza20 Luglio 2024
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
La prossima settimana segnerà finalmente la fine della lunga ondata di calore che sta interessando l'Italia: rischio di temporali e forti venti.
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
Tendenza19 Luglio 2024
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
La prossima settimana le temperature torneranno su livelli più normali per la stagione senza afa opprimente. Possibili fasi instabili. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Luglio ore 21:10

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154