FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Torna la Luna Nera, uno spettacolo celeste imperdibile: quando e come ammirarlo

La Luna Nera affascina da sempre gli appassionati di fenomeni celesti. Dopo un anno, tornerà e potremo ammirare questo fenomeno che non ha nulla a che fare con cattivi presagi
16 Maggio 2023 - ore 18:20 Redatto da Redazione Meteo.it
16 Maggio 2023 - ore 18:20 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il conto alla rovescia è già iniziato, e tra pochi giorni in cielo splenderà la Luna Nera. Nonostante il suo nome, non avrà niente a che fare con cattivi presagi, ma si tratterà invece di un evento celeste che molti appassionati non vorranno perdere. Ecco quando si verificherà e come ammirarlo.

La Luna Nera splenderà nel cielo di maggio

Il cielo di maggio sembra proprio volerci offrire moltissimi eventi e dopo averci regalato un plenilunio con eclissi penombrale circondato da stelle cadenti e numerosi "baci spaziali", si prepara a stupirci con la Luna Nera.

Il prossimo 19 maggio il nostro satellite si troverà interposto tra la Terra e il Sole e il suo emisfero visibile risulterà completamente in ombra. Questo momento - identificato come novilunio - segna l'inizio di un nuovo mese del calendario lunare e si verifica in media ogni 29 giorni, 12 ore e 44 minuti. Niente di raro, quindi. E allora cosa rende il novilunio del 19 maggio un evento speciale e che c'entra la Luna Nera?

Perché viene definita Luna Nera

Il fenomeno è così chiamato perché il nostro satellite sarà Luna Nuova per la terza volta in una stagione che ne prevede quattro invece di tre. In pratica la Luna Nera che si alzerà in cielo il prossimo 19 maggio sarà la terza luna nuova di primavera, dopo quella del 21 marzo e quella del 20 aprile, e anticiperà l'ultimo novilunio di primavera previsto per il 18 giugno. Contrariamente al solito quindi in questa stagione non avremmo tre noviluni ma 4, e in questa circostanza il terzo prende appunto il nome di "Luna Nera".

Non si tratta di un termine astronomico - come non lo sono "Superluna" e "Luna Blu" - anche se negli ultimi anni social media, astronomi e seguaci della religione Wiccan hanno contribuito a renderlo popolare.

In realtà esistono più fenomeni identificati con il termine "Luna Nera" e - oltre alla terza Luna nuova di una stagione che ne presenta quattro - il nostro satellite viene identificato con questo colore insolito anche in presenza del secondo novilunio in uno stesso mese. Tuttavia vedere 4 pleniluni in un'unica stagione è senza dubbio più raro che assistere a due Lune nuove in un mese: il primo fenomeno si verifica ogni 33 mesi circa, mentre il secondo si ripresenta a distanza di 29 mensilità.

Luna Nera sinonimo di sfortuna?

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non ha niente a che vedere con i cattivi presagi. Il significato di Luna Nera affonda le sue radici nei miti e nelle leggende antiche. Secondo le prime versioni della Bibbia Ebraica, Lilith - che significa Luna Nera - fu la prima compagna di Abramo, successivamente ripudiata e scacciata dall’Eden perché si mise contro il volere divino. Nella moderna astrologia, invece, la Luna Nera rappresenta un momento di grande cambiamento, ma anche i lati oscuri e le pulsioni inconsce dell’animo umano. Adesso che abbiamo appurato che questo evento non rappresenterà alcun pericolo, scopriamo come vedere - o meglio non vedere - il nostro satellite in cielo.

19 maggio, un cielo senza Luna

Come anticipato, la Luna Nera vedrà il nostro satellite in congiunzione con il Sole, e quindi con l'emisfero completamente in ombra. Ciò avverrà il prossimo 19 maggio a partire dalle 22.53.

Trovandosi in un punto lontano dall'inquinamento luminoso delle città - e con condizioni metereologiche favorevoli - potremmo quindi osservare un cielo senza Luna. Se non ci saranno troppe nuvole a oscurarle sarà così l'occasione perfetta per ammirare quei piccoli puntini luminosi del firmamento, che senza il bagliore lunare risulteranno ancor più suggestivi. Potremmo approfittarne per cercare di individuare qualche stella cadente in più. Non dimentichiamo infatti che proprio il quinto mese dell'anno ci regala sciami di meteore meravigliosi e, con un po' di fortuna, potremmo riuscire a intercettare qualcuno a cui affidare i nostri desideri.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Meteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Colpo di coda invernale sull'Italia dove nella seconda parte di settimana si potrebbe vedere un graduale cambiamento. Ponte del 25 aprile incerto
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile ore 00:16

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154