Ultimo aggiornamento Sabato 05 Dicembre ore 01:33

Seguici su:

FacebookInstagramTwitter

Raggi ultravioletti

{icon.url}Redatto da Meteo.it

Il nome deriva dal fatto che la loro frequenza è nell’intervallo appena oltre l’ultima tonalità della luce visibile, che è il violetto. Sono una piccola porzione, pari all’1%, nell’insieme della radiazione solare, ma la loro notevole energia e capacità di penetrare in profondità nei tessuti rappresenta un pericolo per gli esseri viventi. Vengono suddivisi in tre classi a seconda della pericolosità per la salute (lunghezza d’onda espressa in millesimi di mm): i meno pericolosi UVA (da 0.4 a 0.32), poi UVB (da 0.32 a 0.28) e infine i più pericolosi UVC (da 0.28 a 0.1). Per fortuna UVB e UVC sono quasi totalmente assorbiti dall’atmosfera, con il fondamentale contributo dell’ozono stratosferico. Infatti gli ultravioletti in arrivo alla superficie terrestre sono quasi totalmente UVA.

Voci in ordine alfabetico
Notizie
TendenzaMeteo, lunedì 7 dicembre prosegue la fase di tempo instabile
Meteo, lunedì 7 dicembre prosegue la fase di tempo instabile
Inizio di settimana ancora perturbato: attesa una nuova e intensa perturbazione in particolare martedì...
Meteo città

Meteo Italia

Meteo Europa

Mediaset

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154