FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Umidità in casa? Ecco perché è importante tenerla sotto controllo

La muffa, causata da un eccesso di umidità, porta con sé problematiche respiratorie e immunitarie. Un ambiente troppo secco, invece, può causare sinusiti e asma
18 Ottobre 2022 - ore 23:58 Redatto da Redazione Meteo.it
18 Ottobre 2022 - ore 23:58 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Vivere in un ambiente troppo secco oppure troppo umido può avere serie conseguenze sulla salute delle persone, oltre a causare vari problemi a mobili e pareti. Per questo motivo, prima che la muffa invada la casa, è importante tenere monitorato il livello di umidità degli ambienti, cercando di mantenere i valori intorno tra il 45% e il 60%.

Cosa succede se l’ambiente è troppo umido

Quando si ha un'eccessiva umidità negli ambienti interni, la causa è molto spesso da ricercare in una inadeguata protezione dall’esterno, con un isolamento poco efficace. Le infiltrazioni d’acqua che si verificano finiscono per generare delle macchioline sui muri e sui mobili, rendendo l’ambiente poco ospitale.

Alle questioni estetiche si aggiungono le ben più importanti problematiche di salute: l’umidità è infatti correlata alla muffa, responsabile di varie condizioni patologiche più o meno gravi. Anzitutto, aumentano notevolmente i rischi di sviluppare disturbi respiratori, forme allergiche e asma, oltre a una possibile riduzione dell’efficienza del sistema immunitario. Le conseguenze si aggravano soprattutto nel caso di bambini piccoli, degli anziani o di persone con altre patologie pregresse di vario genere.

E se l'umidità è troppo poca?

Anche un ambiente domestico troppo secco non fa bene al nostro organismo, in quanto può causare pelle secca, tosse asmatica, mal di testa, sinusite e irritazione agli occhi. Insomma, se teniamo al nostro benessere e quello delle persone che vivono con noi, prestare attenzione al livello di umidità domestico è un'abitudine da cui non ci si può sottrarre.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Meteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Colpo di coda invernale sull'Italia dove nella seconda parte di settimana si potrebbe vedere un graduale cambiamento. Ponte del 25 aprile incerto
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Aprile ore 22:42

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154