FacebookInstagramTwitterMessanger

Freddo in casa: le conseguenze sull'organismo

Vivere in un ambiente senza riscaldamento determina problemi all'apparato cardiovascolare, difficoltà cognitive e indebolimento delle difese immunitarie
{icon.url}1 Dicembre 2022 - ore 11:06 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
1 Dicembre 2022 - ore 11:06 Redatto da Redazione Meteo.it

Abitare e passare molte ore ogni giorno in una casa con una temperatura costante e bassa, per esempio intorno ai 10°C determina conseguenze negative per l’organismo e aumenta il rischio di sviluppare malattie o eventi cardiocircolatori acuti come infarti e ictus. Restare al freddo per un tempo prolungato, oltre a renderci deboli e maggiormente esposti ai virus, danneggia la qualità di vita, condizionando pure l’umore e il benessere fisico.

Il freddo impatta sulla salute

Ormai da qualche giorno, forse settimana, stiamo facendo i conti con il freddo e con un brusco calo delle temperature. La crisi energetica, però, sta mettendo alle strette tante famiglie, che si trovano costrette a fare delle rinunce, tra cui in alcuni casi anche il riscaldamento domestico.

Di certo vivere in un ambiente freddo non è confortevole, ma quello che più preoccupa sono i danni alla salute. La maggior parte dei problemi deriva dal fatto che il corpo fatica a mantenere la temperatura corporea intorno ai 37°C, di conseguenza si determinano una serie di reazioni potenzialmente pericolose per la salute dell’individuo. Per esempio, i vasi sanguigni si restringono, complicando la circolazione nelle estremità del corpo (mani e piedi) e aumentando la pressione sanguigna, con tutti i rischi che ne derivano per l’apparato cardiovascolare.

Anche le funzioni cognitive ne risentono: in condizioni di freddo il cervello è meno lucido e quindi fatica di più nello svolgere le attività quotidiane. Infine, al freddo i virus circolano meglio perché aggrediscono più facilmente il nostro corpo a causa del calo delle difese immunitarie.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 20:26
Notizie
TendenzaMeteo: qualche pioggia a fine gennaio. La tendenza per l'inizio di febbraio
Meteo: qualche pioggia a fine gennaio. La tendenza per l'inizio di febbraio
Gennaio si chiude con un'attenuazione del freddo e dell'instabilità. A inizio febbraio migliora il tempo, ma occhio agli impulsi freddi: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Gennaio ore 01:07

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154