FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Cronaca meteo: gelo tardivo su gran parte dell'Europa, tutti i dati

Il gelo tardivo ha causato danni all'agricoltura in gran parte dell'Europa e in Italia. Ecco i dati raccolti e le città più fredde tra marzo e aprile. Al contrario in Spagna e Portogallo si attende una ondata di caldo
23 Aprile 2023 - ore 08:44 Redatto da Redazione Meteo.it
23 Aprile 2023 - ore 08:44 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Le ultime news di cronaca meteo accendono i riflettori sulle conseguenze del gelo tardivo su gran parte dell'Italia e dell'Europa. Ecco tutti i dati che sono stati raccolti e che si vanno a sommare ai problemi causati dalla siccità in altri stati dell'Europa come la Spagna.

Cronaca meteo: i dati sul gelo tardivo in Italia

Tra le varie notizie di cronaca meteo quella che balza agli occhi è soprattutto quella riguardante le conseguenze del gelo tardivo in Italia e in Europa. Se prendiamo ad esempio l'Italia possiamo vedere, grazie ai dati raccolti, come le temperature si siano portate verso valori da pieno inverno su gran parte dello Stivale da marzo. Al centro-Nord si sono verificate ad esempio gelate tardive che hanno interessato diffusamente anche pianure e vallate, con valori sotto lo zero e hanno causato numerosi danni all'agricoltura. Il termometro ha inoltre toccato i -17°C sulle Dolomiti, i -13°C in Abruzzo in mesi in cui non succedeva da molto tempo e il freddo tardivo ha raggiunto anche il Sud. Da Nord a Sud, secondo i dati raccolti si sono registrati:

  • -17°C sulla Marmolada
  • -6°C ad Asiago
  • -5°C a Tarvisio
  • -11°C di Livigno
  • -5°C sul Modenese
  • -11°C sul Monte Cimone
  • -4°C sull'Appennino savonese
  • 0°C a Firenze
  • -13°C a Campo Imperatore
  • -6°C all'Abetone in Toscana
  • -5°C sul Monte Partenio
  • 0°C a Potenza
  • -4°C sulla Sila

Quali dati sono stati raccolti in Europa?

Tra marzo e aprile il gelo tardivo non ha risparmiato nemmeno l'Europa. Il comparto scandinavo, il Baltico, il Mare del Nord e il Regno Unito hanno fatto i conti con gelo e neve in periodi in cui non ne era mai caduta così copiosamente. Fiocchi sono caduti su diverse città come Londra, Parigi, Berlino, Amsterdam, Varsavia, Vienna, Praga, Sarajevo e Budapest. Ciò ha causato problemi per il settore agricolo ed economico un po' ovunque. Basti pensare ad esempio ai vitigni francesi che erano già tutti germogliati e che con il gelo hanno avuto danni ingenti.

Spagna alle prese con la siccità: ondata di caldo anomalo

Un'ondata di caldo africano è però attesa sulla Spagna e il Portogallo durante la prossima settimana. Ciò comporterà che i problemi legati alla siccità siano destinati a peggiorare. Le temperature, stando a quanto si stima, sarebbero destinate a subire un netto aumento portandosi ben al di sopra della media anche di 6-8°C. La colonnina di mercurio si prepara a salire e a infrangere ogni record stabilito in precedenza per il mese di aprile.

Sia in Spagna che in Portogallo la situazione rimane preoccupante perché durante la prima parte del mese di aprile non è caduta una sola goccia. La mancanza di acqua potrebbe causare in Spagna ingenti perdite nella coltivazione di grano e orzo e un nuovo allarme di rischio incendi già da ora.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, weekend instabile e freddo: piogge in vista anche nel ponte del 25 aprile? La tendenza
Meteo, weekend instabile e freddo: piogge in vista anche nel ponte del 25 aprile? La tendenza
Weekend instabile con vento forte e un clima insolitamente fresco per la stagione. Questa fase meteo insisterà anche nel ponte del 25 aprile?
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Aprile ore 07:50

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154