FacebookInstagramXWhatsApp

Valanghe, 8 morti sulle Alpi in Tirolo. Il governatore: "Situazione critica"

Otto persone sono rimaste vittime delle valanghe in Tirolo, una a Livigno. Per gli esperti siamo a un "rischio marcato". Insistiamo su un consiglio fondamentale.
Ambiente6 Febbraio 2022 - ore 15:02 Redatto da Redazione Meteo.it
Ambiente6 Febbraio 2022 - ore 15:02 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Foto di Jacky Barrit da Pixabay 

Otto turisti morti in un solo giorno: è allarme valanghe sulle Alpi nel Tirolo. Alle cinque vittime nella zona dello Spiss se ne sono aggiunte altre tre in altri incidenti. E il governatore della regione austriaca parla "Situazione critica".

Strage di turisti in Tirolo

Gravissimo il bilancio del weekend che ha visto ben otto persone rimanere vittime delle valanghe sulle montagne austriache. Sono ben quattro infatti gli svedesi travolti e uccisi da una valanga insieme alla loro guida alpina austriaca mentre stavano scendendo fuori pista nella zona dello Spiss. Del gruppo è sopravvissuta solo una persona.

A queste cinque persone vanno ad aggiungersi i due escursionisti di 60 e 61 anni, trovati senza vita poco dopo la mezzanotte a Wildschönau, nel distretto di Kufstein in Tirolo. Un'ottava persona è deceduta in circostanze simili sul Knödelkopf, montagna situata nel Vorarlberg, vicino al confine austro-svizzero.

Guenther Platter, governatore tirolese, ha dichiarato che "attualmente la situazione è critica. Le persone vanno in montagna senza consultare il bollettino valanghe, che riporta un'informazione completa. Il livello di allarme 3 costituisce un grave pericolo per la sicurezza degli sciatori. Invito tutti a consultarlo prima di effettuare escursioni fuoripista".

Neve fresca: ecco cosa aumenta il rischio di valanghe

La neve fresca ha causato infatti un numero elevato di valanghe che non hanno interessato solo il Tirolo. Secondo quanto riportato dagli esperti, su una scala da uno a cinque, molte zone fanno registrare un livello di rischio 3.

Nonostante l'elevata pericolosità sono molti gli appassionati di montagna che decidono di tentare comunque un'escursione. Incoraggiati dal week-end soleggiato molti appassionati di scialpinismo hanno preso d'assalto le montagne, nonostante appunto il rischio "marcato".

Valanga a Livigno, morto uno sciatore

Anche Livigno, in Italia, ha fatto registrare una vittima da valanghe. Si tratta di uno sciatore travolto a metà mattinata in provincia di Sondrio mentre faceva un fuoripista. L'uomo è stato estratto dalla neve in gravi condizioni nella ski-area Carosello 3000, ma è deceduto poco dopo. L'amico che era con lui ha fortunatamente riportato solo qualche ferita. I due si trovavano in una delle zone più apprezzate e frequentate dagli sciatori, ma in un canalone fuori dalle piste battute.

Come ha fatto il governatore tirolese, anche noi insistiamo sull'importanza di consultare sempre il bollettino valanghe, in particolar modo in periodi come questi di temperature anomale e più calde della media.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Turista aggredito mentre passeggia da un orso in Trentino e portato in ospedale
    Ambiente16 Luglio 2024

    Turista aggredito mentre passeggia da un orso in Trentino e portato in ospedale

    Un turista straniero è stato aggredito mentre passeggiava a nord del Lago di Garda. È stato soccorso e portato in ospedale con ferite agli arti
  • Rifiuti e plastica nel mare: le zone italiane maggiormente colpite: Sicilia e Sardegna ai primi posti, il rapporto Ispra
    Ambiente15 Luglio 2024

    Rifiuti e plastica nel mare: le zone italiane maggiormente colpite: Sicilia e Sardegna ai primi posti, il rapporto Ispra

    Tra i 9 e i 23 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno in mare. In Italia le zone più colpite: Sicilia, Sardegna e golfo di Napoli
  • Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?
    Ambiente12 Luglio 2024

    Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?

    Ogni giorno vengono commessi mediamente 97,2 crimini ambientali, pari a 4 illeciti ogni ora. I dati emergono dall'ultimo report Legambiente.
  • Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone
    Ambiente10 Luglio 2024

    Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone

    La colata lavica lungo la Sciara del Fuoco del vulcano Stromboli è stata immortalata in una serie di foto e immagini condivise dall'Ingv
Ultime newsVedi tutte


Meteo: l'ondata di caldo va oltre il weekend! Breve tregua al Nord?
Tendenza16 Luglio 2024
Meteo: l'ondata di caldo va oltre il weekend! Breve tregua al Nord?
L'ondata di caldo in corso si conferma la più rilevante finora per durata, intensità ed estensione. Afa al Nord e oltre 40 gradi al Centro-Sud.
Meteo: tra giovedì 18 e venerdì 19 luglio apice del caldo al Nord! I dettagli
Tendenza15 Luglio 2024
Meteo: tra giovedì 18 e venerdì 19 luglio apice del caldo al Nord! I dettagli
Il caldo intenso insiste per tutta la settimana con calura in aumento al Nord, in particolare nelle giornate di giovedì 18 e venerdì 19 luglio.
Meteo, quando si attenuerà il caldo africano?
Tendenza14 Luglio 2024
Meteo, quando si attenuerà il caldo africano?
Caldo afoso per tutta la settimana poi tra il 21 e il 22 luglio le temperature potrebbero calare a partire dalla Sardegna e dal Centro. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Luglio ore 22:22

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154