FacebookInstagramXWhatsApp

Tre vulcani sottomarini e il relitto di una nave scoperti nel Canale di Sicilia: cosa sappiamo

Una sorprendente scoperta è stata fatta durante la spedizione scientifica internazionale nel Canale di Sicilia: tutto quello che sappiamo
Ambiente10 Agosto 2023 - ore 20:00 Redatto da Redazione Meteo.it
Ambiente10 Agosto 2023 - ore 20:00 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Foto di repertorio

Negli abissi marini del Canale di Sicilia sono stati rinvenuti tre vulcani sottomarini e il relitto di una nave. La scoperta è stata possibile grazie alla nave tedesca Meteor impegnata in una spedizione scientifica internazionale.

Canale di Sicilia: scoperti tre vulcani sottomarini e una nave

Tre grandi vulcani sottomarini, vari fenomeni di idrotermalismo e il relitto di una nave sono stati scoperti nel canale di Sicilia durante la spedizione scientifica internazionale M191 SUAVE condotta della nave tedesca METEOR. Tra i ricercatori anche alcuni italiani che hanno scoperto la presenza nei fondali marini del Canale di Sicilia del relitto di una nave lunga 100 metri. Non sorprende la presnza di vulcani sottomarini in Italia, visto che se ne possono contare diversi tra cui: il Marsili presente nelle acque del Tirreno, ma anche i vulcani Glauco, Eolo e Enarete. Da alcuni giorni la lista si è arricchita con la presenza di tre nuovi vulcani sottomarini scoperti nel Canale di Sicilia. La sorprendente scoperta è opera della nave tedesca METEOR impegnata in una missione coordinata dall’Università di Malta e dall’Istituto nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (Ogs) di Trieste.

I tre vulcani sottomarini sono di enormi dimensioni: 6 km di larghezza e circa 150 metri d'altezza e sono stati scoperti nel Canale di Sicilia, nella zona compresa tra Mazara del Vallo e Sciacca.

Vulcani sottomarini e relitto nave nel Canale di Sicilia: cosa sappiamo?

Durante la spedizione coordinata dall’Università di Malta e dall’Istituto nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (Ogs) di Trieste, i ricercatori sono arrivati alla scoperta di tre vulcani sottomarini nei fondali del Canale di Sicilia dopo aver ritrovato alcuni campioni di roccia indispensabili per conoscere l'età dei vulcani. Giulia Matilde Ferrante, ricercatrice della Sezione di Geofisica dell’OGS che ha partecipato alla missione ha spiegato: "queste informazioni saranno fondamentali per ricostruire la storia geologica di una delle regioni più complesse del Mediterraneo centrale dove, a partire da circa 4-5 milioni di anni fa, si è sviluppato un sistema di profonde fosse legate a processi tettonici di tipo estensionale, che tecnicamente chiamiamo “rift”, che non hanno portato però alla formazione di crosta oceanica".

Anche Jonathan Ford, la collega dell'OGS ha precisato: "è incredibile scoprire ancora oggi nuovi elementi geologici in un mare, come il Mediterraneo, solcato da millenni da ogni tipo di imbarcazione. Questo mostra in maniera evidente quanto siano ancora poco conosciuti i fondali marini, anche in prossimità delle coste". Non solo, durante la missione il gruppo di ricercatori ha scoperto anche la presenza del relitto di una nave nei fondali fra l’isola di Linosa e le coste siciliane. La nave ha una lunghezza di 100 metri ed è larga 17 metri e si trovava a 110 metri di profondità.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Turista aggredito mentre passeggia da un orso in Trentino e portato in ospedale
    Ambiente16 Luglio 2024

    Turista aggredito mentre passeggia da un orso in Trentino e portato in ospedale

    Un turista straniero è stato aggredito mentre passeggiava a nord del Lago di Garda. È stato soccorso e portato in ospedale con ferite agli arti
  • Rifiuti e plastica nel mare: le zone italiane maggiormente colpite: Sicilia e Sardegna ai primi posti, il rapporto Ispra
    Ambiente15 Luglio 2024

    Rifiuti e plastica nel mare: le zone italiane maggiormente colpite: Sicilia e Sardegna ai primi posti, il rapporto Ispra

    Tra i 9 e i 23 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno in mare. In Italia le zone più colpite: Sicilia, Sardegna e golfo di Napoli
  • Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?
    Ambiente12 Luglio 2024

    Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?

    Ogni giorno vengono commessi mediamente 97,2 crimini ambientali, pari a 4 illeciti ogni ora. I dati emergono dall'ultimo report Legambiente.
  • Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone
    Ambiente10 Luglio 2024

    Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone

    La colata lavica lungo la Sciara del Fuoco del vulcano Stromboli è stata immortalata in una serie di foto e immagini condivise dall'Ingv
Ultime newsVedi tutte


Meteo: l'ondata di caldo va oltre il weekend! Breve tregua al Nord?
Tendenza16 Luglio 2024
Meteo: l'ondata di caldo va oltre il weekend! Breve tregua al Nord?
L'ondata di caldo in corso si conferma la più rilevante finora per durata, intensità ed estensione. Afa al Nord e oltre 40 gradi al Centro-Sud.
Meteo: tra giovedì 18 e venerdì 19 luglio apice del caldo al Nord! I dettagli
Tendenza15 Luglio 2024
Meteo: tra giovedì 18 e venerdì 19 luglio apice del caldo al Nord! I dettagli
Il caldo intenso insiste per tutta la settimana con calura in aumento al Nord, in particolare nelle giornate di giovedì 18 e venerdì 19 luglio.
Meteo, quando si attenuerà il caldo africano?
Tendenza14 Luglio 2024
Meteo, quando si attenuerà il caldo africano?
Caldo afoso per tutta la settimana poi tra il 21 e il 22 luglio le temperature potrebbero calare a partire dalla Sardegna e dal Centro. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Luglio ore 22:10

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154