FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Tempeste di neve e caldo da record negli Stati Uniti: il Paese diviso dal meteo

Stati Uniti divisi dal meteo: nel Nord del paese bufere di neve e piogge, mentre nelle città del medio Atlantico e Sud-Est registrano temperature da record
23 Febbraio 2023 - ore 20:59 Redatto da Redazione Meteo.it
23 Febbraio 2023 - ore 20:59 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Gli Stati Uniti sono alle prese con un'ondata di maltempo e caldo senza precedenti. Il paese è diviso in due dal meteo: nel Nord del paese bufere di neve e piogge, mentre nelle città del medio Atlantico e Sud-Est si registrano temperature calde da record.

Meteo: bufera di neve nel Nord degli Stati Uniti

Una tempesta invernale senza precedenti si è abbattuta nel Nord degli Stati Uniti d'America. Bufere di neve e piogge hanno provocato nelle ultime ore blackout, cancellazione di circa 1600 voli e la chiusura delle strade che collegano l'Arizona al Wyoming. Le autorità locali sono corse ai ripari: a cominciare dal Wyoming dove i soccorritori sono intervenuti per liberare alcune persone bloccate nelle proprie auto a causa della tempesta di neve. La situazione è molto difficile, stando a quanto detto dal sergente Jeremy Beck. L'ondata di maltempo ha colpito anche le Cascade Mountains dove 3 alpinisti sono morti a causa di una valanga sul Colchuck Peak.

Anche in California fortissime raffiche di vento hanno causato la caduta di alberi e delle linee elettriche con più di 65mila americani rimasti senza elettricità. Intanto proprio nello Stato del Sole è stato emesso un allarme per bufera di neve sulle montagne delle contee di Los Angeles, Ventura e Santa Barbara. Si tratta del primo avviso dal 1989 stando a quanto comunicato dal National Weather Service.

Allerta meteo in America: neve e temperature da record

Nel Minnesota e nel Wisconsin sono previsti più di 45 cm di neve secondo il servizio meteorologico nazionale che ricorda, come l'evento nevoso più importante di sempre si sia registrato il 31 ottobre al 3 novembre 1991 con 72 cm di neve. In brusco calo anche le temperature che potrebbero segnare dai -29° ai -32°, ma vista la presenza di un vento freddo si potrebbero registrare anche -46° secondo il meteorologo Nathan Rick. Dove non è prevista neve per i meteorologi potrebbe presentarsi il problema del ghiaccio, in particolare nelle zone del Michigan meridionale, dell’Illinois settentrionale e di alcuni Stati orientali.

Se gli Stati Uniti settentrionali sono alla prese con una vera e propria tempesta invernale gli stati del medio Atlantico e del Sud/Est vivono la situazione opposte con temperature calde da record. A Lexington, nel Kentucky, infatti, si sono registrati +24°C superando il record di +21°C stabilito 101 anni fa. A Nashville, nel Tennessee, la colonnina ha segnato +26°C superando per il periodo il record del 1897 di 4 gradi.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Meteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Piogge, venti forti e neve: si profila una fase meteo molto movimentata con clima da tardo inverno sull'Italia. La tendenza meteo dal 20 aprile
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Aprile ore 04:08

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154