FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Smog e nebbia al Nord: anche i satelliti confermano la cattiva qualità dell'aria. Le immagini

Il satellite Sentinel-3 del programma europeo Copernicus ha immortalato il Nord d'Italia con la presenza di nebbia e soprattutto di smog
21 Febbraio 2024 - ore 17:37 Redatto da Redazione Meteo.it
21 Febbraio 2024 - ore 17:37 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

A causa del persistere dell'alta pressione la nebbia si è assestata sul Nord d'Italia con una svolta attesa per giovedì 22 febbraio, insieme a essa anche una fitta coltre di smog. L'assenza di precipitazioni, il ristagno dell'aria, hanno fatto sì che le PM10 aumentassero raggiungendo i livelli di allarme. Oltre ai vari sistemi di misurazione che controllano l'aria, oltre alle persone che avvertono difficoltà, anche i satelliti confermano, con immagini scattate dall'alto, la cattiva qualità dell'aria sulla Pianura Padana in questi ultimi giorni.

Smog e nebbia: una situazione allarmante su tutta la Pianura Padana confermata dai satelliti

La situazione della Pianura Padana che è alle prese con nebbia e smog è stata immortalata anche dai satelliti in orbita attorno alla Terra che evidenziano dall'alto lo stato della qualità dell'aria al Nord Italia. Le immagini confermano quanto lo smog stia soffocando da alcuni giorni diverse zone di Lombardia ed Emilia Romagna oltre che del Veneto. Proprio per questo motivo in molte regioni e comuni sono in vigore misure anti-inquinamento già da alcuni giorni per cercare di far diminuire i livelli di PM10 nell'aria.

A catturare una panoramica di quanto sta accadendo al Nord è stato soprattutto il satellite Sentinel-3 del programma europeo Copernicus. Le sue immagini mostrano chiaramente come imperversino nebbia e smog al Nord Italia. La nebbia appare più circoscritta nello spazio, mentre lo smog si manifesta come un velo nell’immagine dallo spazio e copre tutto il Nord-Ovest, estendendosi anche su Trentino, Veneto ed Emilia Romagna.

Cattiva qualità dell'aria: allarme in tutta la Pianura Padana

Il satellite Sentinel-5P, invece, mostra i dati relativi al periodo compreso tra l' 11 e il 18 febbraio, e conferma la scarsa qualità dell’aria in quanto rileva alte quantità di biossido di azoto che è un forte irritante delle vie polmonari. Quest'ultimo, essendo più denso dell’aria, fa sì che i suoi vapori tendono a rimanere a livello del suolo. Come evidenziato le condizioni peggiori dell'aria riguardano la città Milano e le zone limitrofe oltre che alcune zone del Veneto.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Meteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Piogge, venti forti e neve: si profila una fase meteo molto movimentata con clima da tardo inverno sull'Italia. La tendenza meteo dal 20 aprile
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Aprile ore 17:58

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154