FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo Italia: forti venti e neve, ma presto torna il caldo

L'Italia è nella morsa del freddo: forti venti di burrasca e neve con temperature in calo. Tutto cambia nei prossimi giorni con il ritorno del caldo
{icon.url}10 Gennaio 2023 - ore 14:40 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
10 Gennaio 2023 - ore 14:40 Redatto da Redazione Meteo.it

Freddo e neve in Italia alle prese con la perturbazione n.2 del mese di gennaio che, dopo aver colpito le regioni di Nord-Ovest, insiste al Sud e Isole con forti venti di burrasca. Temperature in calo quasi ovunque, ma la situazione climatica sarà stravolta dal ritorno dell'anticiclone.  

Meteo, il Sud nella morsa del maltempo per il passaggio di una perturbazione

La perturbazione atlantica, la n.2 di gennaio, non lascia scampo. Dopo aver interessato le regioni centrali si è abbattuta con forza nelle regioni del Sud e Isole dove è stato diramato un duplice bollettino di allerte meteo arancione e gialla per rischio piogge e idrogeologico. Pioggia e maltempo, accompagnati da forti raffiche di vento e freddo, stanno interessando le regioni del Sud, mentre la neve è tornata sull’Appennino meridionale e sui monti della Sicilia. Da mercoledì ci sarà un miglioramento al Sud, mentre le regioni del Nord, Toscana e Sardegna dovranno fare i conti con una nuova perturbazione che porterà una nuova ondata di maltempo con temporali e neve sulle Alpi.

Ma entriamo nel dettaglio con le previsioni di oggi, martedì 10 gennaio 2023: tempo instabile con nubi e rovesci in Molise, al Sud e in Sicilia. Rovesci in Abruzzo, Calabria e Sicilia con le temperature in calo ovunque. Forti venti di Maestrale o Tramontana su tutti i mari con raffiche oltre 70/80 km/h al Sud e in Sicilia.

Meteo, le previsioni di domani e giorni successivi

Per la giornata di mercoledì 11 gennaio 2023 le previsioni meteo delineano una situazione climatica più tranquilla. Tempo in miglioramento da Nord a Sud, anche se nel pomeriggio sono previsti annuvolamenti e nubi in Sardegna, tra Liguria e Toscana e sulle Alpi. Con l'arrivo della sera piogge e rovesci in Toscana ed Emilia Romagna, mentre la neve è attesa oltre 1000 metri sulle zone alpine. In calo le temperature principalmente nelle regioni del Nord.

Giovedì 12 gennaio, invece, una nuova perturbazione è attesa al Sud. Prevista anche la neve intorno ai 700-800 metri in Val d’Aosta, Alpi di confine dell’alto Piemonte, rilievi del Friuli e tra 1000/1500 metri sull’Appennino romagnolo e quello centrale. Non solo, le previsioni segnalano nevicate anche sull’Appennino abruzzese e molisano fino a quote di 900-1000 metri, intorno ai 1400-1600 sull’Appennino meridionale. Nuvole sparse su Abruzzo, Molise, regioni del Sud, Sicilia, Sardegna e aree alpine. Piogge e rovesci possibili solo sul basso Tirreno, tra Calabria meridionale e nord-est della Sicilia. Nel resto del paese tempo perlopiù soleggiato con le temperature in aumento al Nord con valori superiori alla norma. Una volta esauritasi la perturbazione n.3 di gennaio, la pressione atmosferica favorirà nel nostro paese un tempo stabile e soleggiato con temperature in aumento a valori al di sopra della stagione.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 17:29
Notizie
TendenzaMeteo, lunedì stabile poi febbraio al via con irruzione di aria fredda
Meteo, lunedì stabile poi febbraio al via con irruzione di aria fredda
Inizio settimana stabile con temperature in aumento poi febbraio potrebbe prendere il via con l'arrivo di un nucleo di aria molto fredda. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 29 Gennaio ore 01:04

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154