FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, inizio instabile: cosa dicono le previsioni per questa settimana?

Nuove piogge in apertura di settimana, ma a seguire ci sarà un breve miglioramento. Ecco cosa ci aspetta nei prossimi giorni
{icon.url}10 Ottobre 2022 - ore 14:55 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
10 Ottobre 2022 - ore 14:55 Redatto da Redazione Meteo.it

I giorni di bel tempo sono già finiti e questa nuova settimana di ottobre sarà caratterizzata dal ritorno delle piogge portate da una nuova perturbazione. Vediamo insieme tutte le previsioni meteo per i prossimi giorni.

Previsioni dal 10 ottobre, torna la pioggia

La nuova settimana, la seconda di ottobre, si apre con il passaggio della perturbazione n. 2 del mese sulle regioni centro-meridionali. Proprio al Centro-Sud infatti la giornata di oggi sarà instabile e caratterizzata da precipitazioni, anche temporalesche. Situazione non molto diversa a Nord-Ovest, dove però il maltempo non sarà il risultato della seconda perturbazione di ottobre, bensì della prima che - andando via - lascia ancora degli strascichi in alcune regioni. Già da domani, però, si prevede un nuovo miglioramento la cui durata resta incerta in quanto già giovedì potrebbe tornare il maltempo seppur solo in alcune aree della penisola. Per quanto riguarda le temperature assisteremo a una normalizzazione che le riporterà in linea con quelle autunnali soprattutto al Nord, mentre all'estremo Sud e sulle isole potrebbero verificarsi ancora dei picchi di carattere estivo.

Previsioni per lunedì 10 e martedì 11 ottobre

Come anticipato, la giornata di oggi sarà uggiosa e piovosa un po' ovunque, a partire dal Nord dove l'effetto della prima perturbazione di ottobre si fa ancora sentire con le sue ultime precipitazioni. Nello specifico assisteremo a piogge in mattinata al Nord-Ovest con occasionali fenomeni anche in Emilia-Romagna. In serata e nella notte invece ci sarà una generale attenuazione delle nubi. Nubi che caratterizzeranno l'intera giornata anche al Centro-Sud, a tratti anche compatte, ma comunque alternate a schiarite. Il tempo sarà molto instabile, localmente perturbato, con piogge sparse, rovesci e isolati temporali. I fenomeni più intensi interesseranno l'estremo Sud e la Sicilia, ma saranno in esaurimento già in serata. Ciononostante, proprio in queste ultime zone le temperature potranno comunque raggiungere punte di 25-27 gradi, mentre saranno più moderate e autunnali nel resto d'Italia.

La giornata di martedì 11 ottobre vedrà un miglioramento, dopo le schiarite della serata precedente. Le poche piogge presenti saranno brevi e sparse e interesseranno il settore montuoso alpino, ma saranno più probabili tra Veneto e Friuli, nelle aree interne del Centro tra Marche, Lazio e Abruzzo, nelle aree interne tra bassa Campania e Basilicata occidentale, Puglia meridionale, Calabria, nordest della Sicilia e Sardegna meridionale. Il resto d'Italia vedrà un cielo soleggiato o solo leggermente velato, eccezion fatta per la val padana occidentale che all'alba sarà coperta da banchi di nebbia. Le temperature resteranno sostanzialmente le stesse della giornata precedente, con valori tra i 26 e i 27 gradi in Calabria e sulle isole.

Previsioni per i giorni successivi

La tregua di martedì potrebbe avere durata molto breve, perché da metà settimana si prospetta ancora una situazione di grande variabilità. Almeno fino a venerdì 14 ottobre prevarranno correnti occidentali nell'ambito delle quali probabilmente si farà largo la terza perturbazione del mese, stavolta più organizzata e dunque nei prossimi giorni la presenza di nuvole non sarà trascurabile. Il transito della nuova perturbazione avverrà tra mercoledì 12 ottobre e venerdì 14, interessando principalmente la Sardegna, la Sicilia e la Calabria dove sono previste piogge e temporali. Mercoledì possibili precipitazioni isolate anche nelle zone interne della Sicilia, della Calabria e sporadicamente anche nel settore alpino e nelle zone interne del Centro.

Giovedì 13 ottobre la perturbazione raggiungerà in maniera più massiccia anche Sicilia e Calabria, dove saranno possibili rovesci o temporali, localmente anche intensi. Nuvolosità sparsa nelle altre zone, con qualche schiarita in più nella Pianura Padana centro orientale, in Liguria e lungo le coste toscane. Nell'arco alpino e sull'Appennino centro settentrionale potrebbero invece verificarsi delle piogge isolate. L'allontanamento della perturbazione comincerà gradualmente venerdì 14 ottobre, con le ultime piogge sulla Calabria e sulla Sicilia orientale, ancora una volta a carattere di rovescio o temporale. Nuvolosità altrove, senza esclusione di sporadiche piogge sulle Alpi centro occidentali.

Nel weekend la nuvolosità sarà maggiormente concentrata al Nord e sulla Toscana, ma al momento non si escludono anche precipitazioni. Al Centro-Sud e nel resto dell'Italia si prospettano delle schiarite, che proseguiranno poi anche nella giornata di domenica 16 ottobre, grazie a un rinforzo dell'alta pressione di matrice nord africana, probabilmente accompagnata da una nuova risalita di aria mite.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:37
Notizie
TendenzaMeteo, via vai di perturbazioni ad inizio dicembre. Freddo al Nord con neve fino a 800 metri
Meteo, via vai di perturbazioni ad inizio dicembre. Freddo al Nord con neve fino a 800 metri
Venerdì 2 un nuovo impulso perturbato porterà piogge e nevicate: la tendenza meteo per inizio dicembre
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Novembre ore 07:52

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154