FacebookInstagramXWhatsApp

Terremoto violento in Messico: magnitudo 7.5. Il terzo sempre nel giorno del 19 settembre | Video

Fortissimo terremoto di magnitudo 7.5 in Messico. Sempre il 19 settembre, dopo le drammatiche scosse del 1985 e 2017, poco dopo un'esercitazione antisismica. Danni e vittime: le immagini
Eventi estremi20 Settembre 2022 - ore 09:44 Redatto da Redazione Meteo.it
Eventi estremi20 Settembre 2022 - ore 09:44 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

La terra ha tremato violentemente ieri, lunedì 19 settembre, nella costa centrale messicana sul Pacifico. La scossa magnitudo 7.5 con epicentro a Coalcomán, nello stato di Michoacán, è stata avvertita chiaramente nella capitale, Città del Messico. Molta gente si è riversata sulle strade. Si contano danni ingenti e vittime.

Scossa di terremoto magnitudo 7.5 in Messico

Una scossa Mwpd 7.5 ha fatto tremare gli edifici alle 13.05 di ieri (20.05 ora italiana) al largo di La Placita de Morelos, nello Stato di Michocán, a una profondità di 72 chilometri.

L'epicentro è stato individuato a Coalcomán, una municipalità dello stato di Michoacán, nel Messico centrale. Il sisma è stato avvertito chiaramente anche nella capitale Città del Messico. Molta gente si è riversata in strada per il forte sisma, che comunque non ha provocato gravi danni alle strutture. Anche i trasporti pubblici sono stati momentaneamente sospesi, per poi riprendere a funzionare correttamente dopo che i servizi territoriali di Città del Messico hanno effettuato verifiche sulle infrastrutture, che non hanno evidenziato danni.

Due le vittime per ora accertate, tra cui un uomo rimasto coinvolto nel crollo della recinzione di un centro commerciale a Manzanillo, città sulla costa del Pacifico nello Stato di Colima.

Le scosse telluriche si sono ripetute e alle 24 di ieri sera (ore 7.00 in Italia) i sismografi del Servizio sismologico nazionale messicano avevano rilevato 519 repliche del sisma, la più importante delle quali di magnitudo 5,3.

Dalla simulazione emergenza terremoto alla situazione reale

La scossa di terremoto di ieri in Messico si è abbattuta a poco meno di un'ora di distanza da una simulazione di emergenza terremoto, alla quale tutta la popolazione della Capitale era stata invitata a partecipare.

L'esercitazione era stata programmata per istruire meglio gli abitanti, dopo i violenti terremoti che si sono abbattuti sempre 19 settembre degli anni 1985 e 2017. Il 19 settembre 1985fa un terremoto magnitudo 8.1 provocò la morte di 6mila persone a Città del Messico, mentre quello del 19 settembre 2017 avvenne due ore dopo una simulazione terremoto e - con una magnitudo 7.1 - causò 369 morti e fece crollare 40 edifici. Incredibilmente il terzo forte terremoto si è verificato nello stesso giorno dei due precedenti - il 19 settembre - anche se fortunatamente il bilancio è molto meno drammatico.

Allarme tsunami per il terremoto

Il Semar - Centro di allerta tsunami della segreteria della marina - a seguito della violenta scossa ha diramato un allarme tsunami. Le autorità hanno annunciato che la forte scossa, sulla base dei dati storici degli tsunami generati nel Paese, avrebbe potuto provocare variazioni anomale del livello del mare.

Al momento - anche in questo caso - non si registrano danni. Sono stati calcolati tuttavia mutamenti nei livelli di marea fino a 82 centimetri.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?
    Ambiente12 Luglio 2024

    Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?

    Ogni giorno vengono commessi mediamente 97,2 crimini ambientali, pari a 4 illeciti ogni ora. I dati emergono dall'ultimo report Legambiente.
  • Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone
    Ambiente10 Luglio 2024

    Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone

    La colata lavica lungo la Sciara del Fuoco del vulcano Stromboli è stata immortalata in una serie di foto e immagini condivise dall'Ingv
  • Etna, il vulcanologo: “Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri”
    Ambiente10 Luglio 2024

    Etna, il vulcanologo: “Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri”

    Dopo le eruzioni l'Etna sembra essersi placato. Il vulcanologo Mario Mattia spiega: "Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri"
  • Come lavare frutta e verdura correttamente (ed eliminare tracce di pesticidi)
    Ambiente9 Luglio 2024

    Come lavare frutta e verdura correttamente (ed eliminare tracce di pesticidi)

    Frutta e verdura forniscono vitamine e sali minerali. Un lavaggio corretto aiuta a non "fare il pieno" anche di pesticidi e altre sostanze nocive
Ultime newsVedi tutte


Meteo, quando finirà l'ondata di caldo? Gli ultimi aggiornamenti
Tendenza13 Luglio 2024
Meteo, quando finirà l'ondata di caldo? Gli ultimi aggiornamenti
Si profila una settimana rovente sull'Italia con caldo afoso in aumento al Nord e punte intorno ai 38-40 gradi al Centro-sud. La tendenza meteo
Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
Tendenza12 Luglio 2024
Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
Caldo protagonista anche nel corso della prossima settimana, con il dominio dell'anticiclone africano: punte intorno ai 40 gradi e tanta afa.
Meteo, caldo africano a oltranza: quanto durerà? La tendenza da domenica 14
Tendenza11 Luglio 2024
Meteo, caldo africano a oltranza: quanto durerà? La tendenza da domenica 14
Dopo una pausa al Nord, accompagnata da forti temporali, l'ondata di calore insisterà praticamente in tutta Italia. Le zone più calde
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Luglio ore 00:15

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154