FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Luce zodiacale, ecco cosa è la "fontana di luce" visibile in questi giorni dopo il tramonto

Una particolare e suggestiva fontana di luce può apparire dopo il tramonto nel cielo di marzo. Di cosa si tratta? Ecco spiegato il fenomeno della luce zodiacale
14 Marzo 2023 - ore 13:25 Redatto da Redazione Meteo.it
14 Marzo 2023 - ore 13:25 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Capita a molti - in questi giorni - di notare un insolito fenomeno luminoso nei momenti che seguono il tramonto. Di cosa si tratta? Quel bagliore è in realtà la luce zodiacale, un evento che si verifica solo in particolari condizioni e in determinati periodi dell'anno.

Luce zodiacale, di cosa si tratta?

La spiegazione scientifica di questo fenomeno arriva dal Parco Nazionale del Teide, che lo definisce

un fenomeno fisico in cui la luce solare viene riflessa – il termine esatto è diffusa – dalla polvere interplanetaria che si trova nel piano dell'eclittica

Si tratta di un bagliore provocato dal riflesso dei raggi solari, quando la luce del sole incontra la miriade di particelle, polveri e minuscoli detriti lasciati dal passaggio di comete e asteroidi. Questi ultimi - accumulandosi nell'atmosfera del nostro Pianeta - formano una sorta di cono che si restringe dal basso verso l'alto. L'elevata capacità di diffusione delle polveri genera il caratteristico bagliore, tipico della luce zodiacale.

Fonte: Wikipedia

Il "cono di luce" deve il suo nome all'eclittica, che attraversa le costellazioni della fascia dello Zodiaco e sprigiona il suo bagliore proprio all'interno della fascia zodiacale.

Quando e come vedere la luce zodiacale

Come anticipato, questo fenomeno non si verifica sempre ma solo in determinati periodi dell'anno. Il momento migliore per godersi questo spettacolo è quello a ridosso dell'equinozio di primavera - quando il cono di luce appare subito dopo il tramonto - e nei minuti che precedono le albe autunnali.

Nel periodo autunnale il fenomeno - visibile prima del sorgere del Sole - potrebbe essere confuso con l'albeggiare. Per questo motivo la luce zodiacale è nota anche come "falsa alba".

Sicuramente questo è il periodo migliore per ammirare quel bagliore insolito dalla forma vagamente triangolare, e il luogo perfetto per non perdersi lo spettacolo è - come spesso accade - lontano da fonti di inquinamento luminoso. In questo periodo non c'è neppure il disturbo della Luna, che sarà in fase nuova il prossimo 21 marzo, per cui - condizioni meteo permettendo - lo spettacolo è assicurato.

Il nostro consiglio è quello di scegliere un luogo particolarmente buio e - dopo aver lasciato agli occhi il tempo per abituarsi all'oscurità - volgere lo sguardo verso Ovest – Sud Ovest dopo il tramonto del Sole, scrutando quel tratto d'orizzonte in cui la stella si è "inabissata". Nello stesso tratto di cielo si trovano anche Venere e Giove - protagoniste nei giorni scorsi di meravigliose congiunzioni nel cielo di marzo - e se avrete la fortuna di avere sopra di voi un cielo stellato preparatevi a lasciarvi suggestionare dalla luce zodiacale.

Fonte: StarryEarth / Flickr / Parco Nazionale del Teide
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, solstizio d'estate rovente: venerdì 21 apice del caldo, ma attenzione ai temporali al Nord
Meteo, solstizio d'estate rovente: venerdì 21 apice del caldo, ma attenzione ai temporali al Nord
L'ondata di caldo raggiungerà il picco nella parte finale della settimana, insieme ad un ritorno dei temporali al Nord
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Giugno ore 22:51

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154