FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Il cielo si illuminerà di stelle cadenti, le splendide Orionidi: ecco quando

Pronte a stupirci con degli exploit improvvisi, le Orionidi stanno per "infiammare" il cielo di ottobre. Ecco come prepararsi all'osservazione
21 Ottobre 2023 - ore 13:48 Redatto da Redazione Meteo.it
21 Ottobre 2023 - ore 13:48 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Appuntamento imperdibile quello con le splendide Orionidi, che per ben due sere consecutive illumineranno il cielo regalandoci uno spettacolo suggestivo e la possibilità di veder realizzati molti desideri. Ecco quando potremmo ammirare le più belle stelle cadenti d'autunno.

Orionidi protagoniste nel cielo di ottobre

Mancano ormai poche ore all'appuntamento con le Orionidi, che - tempo permettendo - ci regaleranno splendide piogge di meteore. Il picco delle Orionidi è proprio in questi giorni, e tra stasera e domani - domenica 22 ottobre - potrebbero sorprenderci con exploit favolosi.

Come fanno sapere dall’UAI, le Orionidi sono originate dai residui della cometa Halley - formalmente 1P/Halley durante precedenti passaggi al perielio. Pur essendo in genere di debole luminosità, si presentano talvolta frammiste a bolidi. Recentemente si sono potuti osservare tassi di meteore più sostenuti, con un tasso orario zenitale - o ZHR - di 20/30 meteore ogni ora.  

Il radiante - ovvero il punto da cui sembra che le stelle cadenti partano - sarà osservabile a partire dalla mezzanotte circa, raggiungendo la maggiore altezza a oltre 60 gradi all’alba. Stanotte e domani notte saranno quelle di picco, e le meteore risulteranno particolarmente favorevoli all'osservazione grazie anche all'assenza di disturbo lunare.

Le Orionidi sfrecciano a una velocità di 66 km/orari e sono catalogate nel quintetto delle più veloci.

©Stellarium - cielo del 22 ottobre alle ore 1.00 circa

Come prepararsi all'osservazione delle stelle cadenti Orionidi

Come anticipato quest'anno le Orionidi saranno favorevoli all'osservazione, grazie anche alla sottile falce di Luna che brillerà in cielo. Il nostro satellite - che ha raggiunto la fase di novilunio lo scorso 14 ottobre - sarà poco luminoso e basso all'orizzonte.

Il consiglio è - come sempre - quello di scegliere un luogo buio e lontano dall'inquinamento luminoso delle città. Meno luci artificiali disturberanno il cielo, e maggiori saranno le possibilità di individuare un gran numero di stelle cadenti, con la speranza di qualche bel boato prodotto da bolidi, che scaturiscono dall'ablazione di frammenti della cometa più grandi della media, a cui affidare desideri maxi da esaudire.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, stop al gran caldo e tempo instabile nei prossimi giorni: dove arrivano i temporali? La tendenza dal 23 giugno
Meteo, stop al gran caldo e tempo instabile nei prossimi giorni: dove arrivano i temporali? La tendenza dal 23 giugno
Si conferma la fine dell'ondata di caldo africano, accompagnata da uno scenario meteo più movimentato. La tendenza nei dettagli
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Giugno ore 21:32

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154