FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Il 2023 si conferma l’anno più caldo mai registrato: ecco i dati

Luglio, agosto e dicembre. Ecco i mesi più caldi secondo Copernicus in un 2023 bollente, capace di abbattere ogni record
11 Gennaio 2024 - ore 11:19 Redatto da Redazione Meteo.it
11 Gennaio 2024 - ore 11:19 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il 2023 si conferma l'anno più caldo mai registrato, I dati mese dopo mese parlano chiaro. Come stimato infatti quasi la metà dei giorni dell'anno appena passato è stata più calda di oltre 1,5 °C rispetto ai livelli preindustriali. Cosa dobbiamo aspettarci, ma soprattutto quali sono i dati che hanno portato gli studiosi a compiere tali affermazioni? Ecco tutte le news e gli ultimi studi compiuti.

Il 2023 sarà ricordato, almeno per ora, come l'anno più caldo

Sono arrivate le conferme. Il 2023 si è laureato come l'anno più caldo mai registrato dal 1850. Gli studiosi del Copernicus Climate Change, il programma di osservazione della Terra di Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Commissione Ue, hanno stimato che la temperatura media globale sia aumentata quasi di 1,5 gradi centigradi.

Oltretutto secondo Stephane Dujarric, il portavoce del segretario generale dell'Onu, la situazione e gli eventi estremi registrati finora è: "solo assaggio di un futuro catastrofico". Ci attendono anni capaci di abbattere i record appena raggiunti? Pare di sì, o almeno questo è quello che si pensa ad oggi visti i dati raccolti e le possibili proiezioni analizzate.

Inoltre pare proprio che con l’aumentare delle temperature, aumenti anche la frequenza e l’intensità dei fenomeni estremi. Basti pensare a quanto accaduto nel nostro paese negli ultimi 12 mesi e quindi agli incendi in Sicilia e alle alluvioni in Toscana ed Emilia-Romagna.

I dati raccolti da Copernicus

Come si è giunti a dire che il 2023 è stato l'anno più caldo? Ebbene si è visto che quasi il 50% dei giorni dell'anno appena passato è stato più caldo di oltre 1,5 °C rispetto al livello del periodo 1850-1900. Agli studiosi è balzato all'occhio un dato ancor più importante. Pare infatti che ben un paio di giorni di novembre siano stati più caldi di oltre 2 gradi. Un dato eccezionale. Ciò non era mai capitato, almeno non da quando si è iniziato a rilevare le temperature e a tenerne memoria.

Come spiegato da Copernicus, in generale ogni mese del 2023, soprattutto quelli da giugno a dicembre, è stato più caldo del mese corrispondente in qualsiasi anno precedente. Ciò ha portato a mandare in frantumi i record stabiliti nel 2016. I mesi davvero più caldi? Sicuramente luglio e agosto. Paradossalmente, al contrario di ogni aspettativa, il mese di dicembre è stato il più caldo a livello globale, con una temperatura media di 13,51 gradi.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, dal weekend del 24-25 febbraio aria più fredda: la tendenza
Meteo, dal weekend del 24-25 febbraio aria più fredda: la tendenza
Temperature in calo dopo l'estrema mitezza di questi giorni: i valori tornano nelle medie. Piogge in diverse regioni con fenomeni intensi. Le tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Febbraio ore 02:16

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154