FacebookInstagramTwitterMessanger

Grecia: immenso stormo di uccelli oscura il Golfo di Corinto, sembra un film di Hitchcock

Nube di uccelli sul Golfo di Corinto in Grecia nei pressi del ponte Rion Antirion che collega il Peloponneso alla Grecia continentale. Un colpo d'occhio che ricorda un film di Alfred Hitchcock. Soprattutto nei video.
{icon.url}17 Febbraio 2022 - ore 17:51 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
17 Febbraio 2022 - ore 17:51 Redatto da Redazione Meteo.it

Decine di migliaia di uccelli sono apparsi sul Golfo di Corinto in Grecia, dal lato di Patrasso. Una scena spettacolare che ha incuriosito cittadini e passanti che hanno filmato e immortalato il momento, come potete vedere qui sotto. Nei video pubblicati sul web si vede una nuvola nera enorme muoversi compatta a pelo d'acqua sul ponte Rion Antirion.

Grecia, una nuvola di uccelli danzano sul Golfo di Corinto

La città di Patrasso in Grecia ha fatto da cornice ad uno spettacolo davvero unico. Decine di migliaia di storni sono stati avvistati sul ponte Rion Antirion richiamando alla memoria di tantissimi appassionati una delle scene cult del film "Gli uccelli" del regista e produttore cinematografico britannico, naturalizzato statunitense, Alfred Hitchcock. Improvvisamente nel cielo si è visto uno stormo di uccelli spostarsi a pelo d'acqua nei pressi del ponte Rion Antirion che collega il Peloponneso alla Grecia continentale. Non c'è nulla di cui preoccuparsi, visto si tratta di un comportamento normale per gli storni, uccelli migratori che si spostano in gruppi anche da milioni di esemplari.

Nei video pubblicati sui social è possibile osservare la danza di questo stormo di uccelli: prima si spostano verso il basso e poi verso sinistra disegnando una grande figura nera. Anche in questo caso non è nulla di anomalo, visto che questa categoria di uccelli è solita creare delle manovre aeree per difendersi dagli attacchi di uccelli predatori come il falco pellegrino, il gabbiano reale e lo sparviero.

Ecco il video.

A Corinto migliaia di storni come nel film di Alfred Hitchcock

Come si evince dal video pubblicato sopra, lo stormo di uccelli si dirige a pelo d'acqua per poi risalire verso l'alto formando una sagoma nera di un uccello più grande. Possibile che gli storni abbiano fatto questa manovra per difendersi dall'attacco di un uccello predatore. La presenza nei cieli di Corinto non soprende visto che durante i mesi invernali gli storni lasciano l'Europa nord-orientale per dirigersi verso luoghi più caldi come l'Europa meridionale e il Nord Africa.

Questa tipologia di uccello, infatti, durante i mesi freddi preferisce di gran lunga migrare verso posti caldi come l'Italia, la Grecia e la Spagna. Gli storni, nonostante l'utilizzo di pesticidi e il clima impazzito, continuano ad abitare i nostri cieli confermandosi però un problema per l'agricoltura e i raccolti, ma anche per la pulizia delle strade e le automobili.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 18:39
Notizie
TendenzaMeteo, ondata di caldo ai titoli di coda: dopo il 6 luglio arrivano aria fresca e temporali localmente intensi
Meteo, ondata di caldo ai titoli di coda: dopo il 6 luglio arrivano aria fresca e temporali localmente intensi
Una perturbazione si prepara a investire l'Italia, accompagnata da aria fresca e da un carico di temporali localmente intensi: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Luglio ore 21:55

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154