FacebookInstagramTwitterMessanger

Il fumo può causare 56 malattie differenti: lo rivela un nuovo studio scientifico

Il fumo aumenta il rischio di sviluppare una lunga serie di malattie, tra cui patologie cardiovascolari e forme tumorali
{icon.url}10 Dicembre 2022 - ore 15:01 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
10 Dicembre 2022 - ore 15:01 Redatto da Redazione Meteo.it

Una nuova ricerca condotta in Cina e pubblicata su The Lancet Public Health ha messo in luce che il fumo aumenta il rischio di sviluppare ben 56 patologie differenti, tra cui forme tumorali, malattie al cervello, al fegato, al pancreas e agli occhi.

Brutte notizie per i fumatori

Che il fumo faccia male lo si sa da anni: nel corso del Ventesimo secolo si stima abbia causato 100 milioni di morti e si prevede che ne determinerà un miliardo nel corso di questo secolo. La stessa Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha evidenziato che il consumo continuativo di tabacco, sotto forma di sigarette, sigari o pipa, può essere causa di 27 malattie diverse. Il recente studio cinese ha trovato correlazione anche con parecchie altre patologie.

Nel corso della ricerca sono stati coinvolti oltre 500mila adulti, reclutati nel periodo 2004-2008, valutando per 11 anni le condizioni di salute e l’evoluzione delle patologie in ciascuna persona. Ebbene, delle 480 malattie studiate, per ben 56 si è visto un aumento dell’incidenza associato al fumo.

Tra queste ci sono malattie cardiovascolari, tumori, patologie respiratorie, digestive e tanto altro. In media, i fumatori hanno il 10% di possibilità in più di sviluppare queste malattie, con casi emblematici come il cancro alla laringe, dove la possibilità è addirittura del 216% superiore. Ovviamente tutto questo è correlato a un aumentato rischio di morte, soprattutto per i fumatori abituali.

È emerso anche che le donne, pur avendo una minore prevalenza e intensità di fumo, mostrano rischi maggiori di sviluppare malattie respiratorie.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 20:26
Notizie
TendenzaMeteo: qualche pioggia a fine gennaio. La tendenza per l'inizio di febbraio
Meteo: qualche pioggia a fine gennaio. La tendenza per l'inizio di febbraio
Gennaio si chiude con un'attenuazione del freddo e dell'instabilità. A inizio febbraio migliora il tempo, ma occhio agli impulsi freddi: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Gennaio ore 02:16

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154