FacebookInstagramXWhatsApp

Non è ancora tempo di fragole, ma fiori e qualche "frutto" colorano già orti e balconi

Le fragole sono già fiorite nei nostri orti e giardini. Ma non siamo così sicuri che sia una bella notizia
Curiosità3 Marzo 2023 - ore 10:37 Redatto da Redazione Meteo.it
Curiosità3 Marzo 2023 - ore 10:37 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Siamo appena agli inizi di marzo e certamente non è ancora tempo di fragole, ma questi frutti - con i loro colori allegri - dipingono già orti e giardini, regalandoci fioriture spettacolari, sapori insoliti per la stagione, e qualche preoccupazione. Già, perché trovare le fragole mature i primi giorni di marzo al di fuori delle serre, è tutt'altro che normale e dovrebbe spingerci a riflettere.

Tempo di fragole, quando?

Le fragole solitamente iniziano a fiorire ad aprile, per poi regalarci a maggio i loro gustosissimi "frutti" (si tratta in realtà del ricettacolo). Quest'anno però le fioriture sembrano essere in largo anticipo, e già nel mese di febbraio molti utenti sui social hanno pubblicato immagini e video con le foglie già "corredate" di fragole rosse. Non parliamo ovviamente di fragole coltivate nelle serre, ormai disponibili in ogni stagione dell'anno, ma di piantine coltivate all'aria aperta.

Tutto questo è dovuto alle ondate di calore anomale dei mesi scorsi. In pratica quelle fragoline rosse che oggi possiamo raccogliere nei nostri orti e giardini sono l'ennesima dimostrazione della crisi climatica in atto. E se da un lato le fragole rappresentano un alimento gustoso, e un'eccellente fonte di vitamina C e di flavonoidi, il fatto di poterle cogliere già adesso dalle piantine messe a dimora all'esterno dovrebbe preoccuparci.

Effetti del cambiamento climatico visibili anche nei nostri giardini

Il clima impazzito dei mesi passati ha causato un vero e proprio stravolgimento e portato alla fioritura anticipata degli alberi, ma anche al disorientamento delle api e degli altri insetti impollinatori, senza contare i danni provocati dalla prolungata siccità, che ha colpito bacini e fiumi italiani, rischiando di "prosciugare" anche i rubinetti delle nostre case.

La natura è andata in tilt e gli effetti di questa preoccupante situazione sono oggi visibili anche nei nostri giardini, sotto forma di piccoli "frutti" rotondi fuori stagione, che dietro al loro bellissimo colore rosso racchiudono una preoccupante verità.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Rifiuti e plastica nel mare: le zone italiane maggiormente colpite: Sicilia e Sardegna ai primi posti, il rapporto Ispra
    Ambiente15 Luglio 2024

    Rifiuti e plastica nel mare: le zone italiane maggiormente colpite: Sicilia e Sardegna ai primi posti, il rapporto Ispra

    Tra i 9 e i 23 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno in mare. In Italia le zone più colpite: Sicilia, Sardegna e golfo di Napoli
  • Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?
    Ambiente12 Luglio 2024

    Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?

    Ogni giorno vengono commessi mediamente 97,2 crimini ambientali, pari a 4 illeciti ogni ora. I dati emergono dall'ultimo report Legambiente.
  • Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone
    Ambiente10 Luglio 2024

    Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone

    La colata lavica lungo la Sciara del Fuoco del vulcano Stromboli è stata immortalata in una serie di foto e immagini condivise dall'Ingv
  • Etna, il vulcanologo: “Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri”
    Ambiente10 Luglio 2024

    Etna, il vulcanologo: “Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri”

    Dopo le eruzioni l'Etna sembra essersi placato. Il vulcanologo Mario Mattia spiega: "Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri"
Ultime newsVedi tutte


Meteo: tra giovedì 18 e venerdì 19 luglio apice del caldo al Nord! I dettagli
Tendenza15 Luglio 2024
Meteo: tra giovedì 18 e venerdì 19 luglio apice del caldo al Nord! I dettagli
Il caldo intenso insiste per tutta la settimana con calura in aumento al Nord, in particolare nelle giornate di giovedì 18 e venerdì 19 luglio.
Meteo, quando si attenuerà il caldo africano?
Tendenza14 Luglio 2024
Meteo, quando si attenuerà il caldo africano?
Caldo afoso per tutta la settimana poi tra il 21 e il 22 luglio le temperature potrebbero calare a partire dalla Sardegna e dal Centro. La tendenza meteo
Meteo, quando finirà l'ondata di caldo? Gli ultimi aggiornamenti
Tendenza13 Luglio 2024
Meteo, quando finirà l'ondata di caldo? Gli ultimi aggiornamenti
Si profila una settimana rovente sull'Italia con caldo afoso in aumento al Nord e punte intorno ai 38-40 gradi al Centro-sud. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Luglio ore 16:59

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154