FacebookInstagramXWhatsApp

Eruzione vulcano Stromboli, livello di allerta arancione | Video

L'eruzione del vulcano Stromboli preoccupa la Protezione Civile, invito alla cittadinanza a rimanere in casa
Previsione10 Ottobre 2022 - ore 08:54 Redatto da Redazione Meteo.it
Previsione10 Ottobre 2022 - ore 08:54 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Fonte: INGV

L'isola delle Eolie torna a far parlare di sé. Dopo gli incendi di quest'estate stavolta è il vulcano Stromboli a fare paura. L'eruzione - iniziata  ieri mattina - si è protratta per molte ore raggiungendo il mare e spingendo la Protezione Civile a modificare l'allerta gialla in arancione.

Paura per nuova eruzione Vulcano a Stromboli

I primi segnali di ripresa di quello che viene considerato uno dei vulcani più attivi si sono avuti intorno alle 7.00 di ieri mattina - domenica 9 ottobre - quando l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha comunicato la fuoriuscita di flusso piroclastico dall’aerea craterica Nord del vulcano Stromboli.

All'eruzione iniziale si sono poi aggiunti numerosi flussi piroclastici che hanno rapidamente raggiunto il mare percorrendo quel tratto delimitato da due creste che corre lungo il fianco settentrionale dell'isola, conosciuto come Sciara del Fuoco. La colata di materiale magmatico e gas ad alte temperature - una volta raggiunta la costa - ha provocato il crollo parziale della terrazza craterica che ha portato a un importante trabocco di lava.

Allerta arancione della Protezione Civile

L'importante colata lavica che - a più riprese - si è riversata in mare, e le elevate condizioni di instabilità in tutta l'area craterica, hanno indotto il Dipartimento della Protezione Civile a modificare l'iniziale allerta gialla diramata subito dopo le prime uscite di lava in arancione per il vulcano Stromboli.

L'invito alla popolazione a non uscire di casa è arrivato dopo la riunione di ieri pomeriggio, ed è stato motivato dal Dipartimento che, in una nota, ha dichiarato

Tale decisione, è stata adottata alla luce delle valutazioni emerse durante la riunione odierna con i Centri di Competenza e il Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana, riunione convocata alla luce delle attività odierne del vulcano. Indipendentemente dalle fenomenologie vulcaniche di livello locale, che possono avere frequenti variazioni, persiste una situazione di potenziate disequilibrio del vulcano. Si invita, pertanto, la popolazione presente sull’isola a tenersi informata e ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dalle autorità locali di protezione civile

Il Sindaco di Lipari, che ha preso parte alla riunione di ieri, ha poi invitato la popolazione a evitare di uscire di casa. Le eruzioni laviche - una volta raggiunto il mare - possono dar luogo a ricadute di cenere, pietre e massi e onde di maremoto, per cui tutti coloro che si trovano sull'isola sono stati invitati a fare la massima attenzione e allontanarsi da porte e finestre, in quanto lo spostamento d’aria causato da eventuale esplosione potrebbe rompere i vetri, e ripararsi sotto un tavolo o un muro più spesso evitando di ricoverarsi sotto verande e tettoie.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Mamma balena e cucciolo nuotano nelle acque dell’Asinara - Video
    Ambiente18 Luglio 2024

    Mamma balena e cucciolo nuotano nelle acque dell’Asinara - Video

    Il video eccezionale di due balene, mamma e cucciolo, che nuotano tranquille vicino alla costa nel Parco Nazionale dell’Asinara
  • Ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha ferito un turista in Trentino
    Ambiente18 Luglio 2024

    Ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha ferito un turista in Trentino

    Il presidente della provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha aggredito un turista francese
  • Sardegna: tavoli e ombrelloni su isola protetta
    Ambiente18 Luglio 2024

    Sardegna: tavoli e ombrelloni su isola protetta

    Sardegna vittima di un episodio di inciviltà da parte di alcuni bagnanti sbarcati su un'isola protetta
  • Etna, la cenere preoccupa la città di Catania: da problema a (anche) risorsa?
    Ambiente17 Luglio 2024

    Etna, la cenere preoccupa la città di Catania: da problema a (anche) risorsa?

    La cenere dell'Etna sta causando problemi alla città di Catania e ai suoi abitanti. Bisogna smaltirla, ma in futuro potrebbe essere una risorsa
Ultime newsVedi tutte


Meteo, ultimo weekend di luglio sotto l'anticiclone: caldo intenso da domenica 28
Tendenza23 Luglio 2024
Meteo, ultimo weekend di luglio sotto l'anticiclone: caldo intenso da domenica 28
L'alta pressione torna sull'Italia: sole e caldo insisteranno almeno fino alla fine del mese di luglio. La tendenza meteo
Meteo, alta pressione in rinforzo da giovedì 25: si apre una nuova lunga fase di caldo intenso
Tendenza22 Luglio 2024
Meteo, alta pressione in rinforzo da giovedì 25: si apre una nuova lunga fase di caldo intenso
Le temperature torneranno ad aumentare gradualmente: da domenica 28, in particolare, il caldo diventerà di nuovo intenso e insistente
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
Tendenza21 Luglio 2024
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
A metà settimana il caldo rientrerà nei ranghi con valori estivi ma senza eccessi. Nell'ultima parte di settimana possibile una nuova fase calda.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Luglio ore 10:54

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154