FacebookInstagramTwitterMessanger

Una dieta da estate: i consigli alimentari per sopportare meglio il caldo

Una dieta ricca di fibre e povera di sali e zuccheri è consigliata per evitare problemi di disidratazione. Attenzione soprattutto all'alcol e agli alimenti molto lavorati
{icon.url}26 Giugno 2022 - ore 20:05 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
26 Giugno 2022 - ore 20:05 Redatto da Redazione Meteo.it

Tanta frutta, verdura e legumi, bevendo acqua in abbondanza: con il caldo si perdono molti più liquidi del solito e di conseguenza il nostro organismo necessita di un’idratazione supplementare, oltre a una dieta ricca di fibre e omega tre. Sono invece sconsigliati gli alcolici, le bevande zuccherate, i cibi difficili da digerire e gli alimenti ricchi di sali come salumi, formaggi o gran parte dei prodotti confezionati. Insomma, qualche attenzione in più a tavola può aiutare a sopportare un po' meglio il caldo estivo, magari risolvendo o alleviando problemi di spossatezza o disidratazione.

Cosa mangiare (e cosa no) durante il grande caldo

Temperature oltre i 35°C, livelli alti di umidità ed eccessiva sudorazione mettono continuamente sotto pressione il nostro organismo, soprattutto per chi fa attività fisica. Anzitutto, bisogna assumere la giusta quantità di liquidi: dai due litri consigliati al giorno, si passa ai tre litri quando le temperature superano i 30°C.

Una corretta idratazione è essenziale per compensare la perdita di elettroliti (o sali minerali) e prevenire anche la comparsa di alcuni inestetismi, tra cui gonfiore, ritenzione idrica e cellulite.

I migliori alimenti in questo senso sono, oltre a frutta e verdura come è facilmente intuibile, i legumi, le spezie, i semi oleosi e la frutta secca.

Per evitare un’eccessiva pesantezza e un sovra accumulo di sali, è bene moderare il consumo di alcuni alimenti tra cui salumi, formaggi, prodotti da forno, dolci o altri cibi molto lavorati. Per lo stesso motivo è sconsigliato il consumo di alcol: l’etanolo si trasforma in zucchero e, di conseguenza, causa disidratazione proprio come accade con i sali.

Infine, anche la frequenza dei pasti è molto importante: meglio mangiare poco e spesso, magari con qualche frullato o spremuta di frutta rinfrescante, come spuntino per gestire meglio l'inevitabile disagio imputabile al caldo.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 18:40
Notizie
TendenzaMeteo: dopo Ferragosto breve ma intensa ondata di caldo ma non ovunque
Meteo: dopo Ferragosto breve ma intensa ondata di caldo ma non ovunque
Da mercoledì 17 agosto si rinforza l'Anticiclone africano con una breve ma intensa ondata di caldo che non coinvolgerà tutte le regioni: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 13 Agosto ore 23:19

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154