FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Cometa appena scoperta pronta a dare spettacolo nel cielo, visibile a occhio nudo

La cometa C/2023 A3 (Tsuchinshan-ATLAS) non ha ancora un "nome comune", ma se rispetterà almeno in parte le aspettative siamo sicuri che questa lacuna sarà presto colmata. Luminosa come Vega e con una magnitudine massima simile a Venere promette di dare spettacolo
2 Marzo 2023 - ore 15:48 Redatto da Redazione Meteo.it
2 Marzo 2023 - ore 15:48 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Foto di repertorio

Una cometa scoperta solo recentemente potrebbe regalarci uno show imperdibile che tutti potremmo ammirare a occhio nudo. Una luminosità pari a quella della stella Vega e una magnitudine massima simile a quella di Venere promettono uno spettacolo mozzafiato per tutti gli appassionati di fenomeni celesti.

C/2023 A3 (Tsuchinshan-ATLAS), la cometa appena scoperta

Ribattezzata C/2023 A3 (Tsuchinshan-ATLAS) la cometa è stato scoperta lo scorso il 22 Febbraio 2023 dal sistema di sorveglianza Asteroid Terrestrial-impact Last Alert System (ATLAS). Il corpo celeste era però già finito nei dati raccolti dall'Osservatorio Purple Mountain sito in Cina il 9 gennaio 2023, data dalla quale sono iniziati i primi rilevamenti su traiettorie e luminosità della cometa.

Fin dai primi dati raccolti si è subito compreso che potrebbe trattarsi di una cometa speciale, che al momento si trova a circa 7,2 Unità Astronomiche. Considerando il fatto che 1 UA corrisponde a circa 10 milioni di km - distanza che intercorre tra il Sole e la Terra - possiamo stimare che il corpo celeste stia viaggiando a oltre un miliardo di km dalla stella. Per raggiungere il punto più vicino al Sole impiegherà più di un anno e mezzo, e la cometa si troverà al perielio il 28 settembre 2024.  

A quel punto la distanza dalla nostra stella sarà di 60 milioni di km, e proseguendo il suo cammino dovrebbe arrivare a toccare il punto più vicino alla Terra il 13 ottobre 2024. Il condizionale in questi casi è d'obbligo, anche perché ad oggi la distanza è davvero immensa e potrebbe esservi un margine di errore nei calcoli di 3/4 giorni.

Una cometa particolarmente brillante

I dati finora raccolti fanno presumere una magnitudine apparente davvero sorprendente. Si tratta della luminosità della cometa nel cielo notturno che - stando alle stime attuali - potrebbe arrivare a una magnitudine prossima allo 0, che è circa quella della stella Vega, una delle più brillanti nel firmamento.

In altre parole si tratterebbe di una cometa che - a settembre 2024 - potrebbe risultare perfettamente visibile a occhio nudo anche in cieli non perfettamente bui, al contrario di quanto avvenuto il mese scorso con la Cometa dei Neanderthal, per la quale era necessario trovarsi in ambienti privi da inquinamento luminoso per poterla osservare senza strumenti.

Un sogno a occhi aperti? Di sicuro i dati preliminari fanno ben sperare e - se le previsioni saranno confermate - di sicuro questa cometa potrebbe regalarci uno spettacolo mozzafiato. Le comete - lo sappiamo - sono oggetti celesti spesso imprevedibili e non possiamo sapere cosa deciderà di regalarci la cometa C/2023 A3 (Tsuchinshan-ATLAS).  Non resta che tenere le dita incrociate.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: fase più fresca in arrivo, con piogge e temporali. Ecco dove
Meteo: fase più fresca in arrivo, con piogge e temporali. Ecco dove
Per i primi giorni della prossima settimana si conferma una fase senza rischi di caldo intenso ma anche molto instabile: la tendenza meteo.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 22 Giugno ore 02:11

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154