FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Allerta meteo gialla per giovedì 28 marzo 2024: rischio temporali in 4 regioni

Quattro regioni in allerta meteo gialla per temporali e undici in allerta gialla per rischio idrogeologico. Ecco tutti i dettagli del bollettino della Protezione Civile
27 Marzo 2024 - ore 21:23 Redatto da Meteo.it
27 Marzo 2024 - ore 21:23 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

L'Italia continua ad essere interessata dal maltempo. La Protezione Civile ha emanato allerta meteo gialla per la giornata di giovedì 28 marzo 2024. Ecco tutti i dettagli e le aree specifiche che sono interessate dall'allerta regione per regione.

Allerta meteo gialla 28 marzo: rischio temporali

Ancora maltempo sull'Italia. Vi sono, secondo quanto riportato nel nuovo bollettino di allerta meteo gialla della Protezione Civile, altre regioni a rischio temporali per la giornata di giovedì 28 marzo 2024. Di quali stiamo parlando? Abruzzo, Liguria, Molise ed Umbria.

Nello specifico per quanto riguarda l'Abruzzo sono interessate dall'allerta le zone denominate: Bacino dell'Aterno, Marsica e Bacino Alto del Sangro, mentre per la Liguria vi sono:

  • Bacini Liguri Padani di Levante
  • Bacini Liguri Marittimi di Centro
  • Bacini Liguri Marittimi di Levante

In Molise ad essere interessate sono le zone: Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro, Litoranee, mentre per l'Umbria:

  • Chiani - Paglia
  • Nera - Corno
  • Trasimeno - Nestore
  • Chiascio - Topino
  • Medio Tevere
  • Alto Tevere

Criticità idrogeologica: le regioni in allerta gialla

Diversa è la criticità idrogeologica. In allerta gialla vi sono, sempre per la giornata di giovedì 28 marzo: Abruzzo, Campania, Liguria, Molise, Toscana, Umbria e Veneto.

Per quanto riguarda l'Abruzzo e l'Umbria le zone interessate sono le stesse elencate nell'allerta per rischio temporali. Per la Liguria e il Molise, invece, vi sono alcune differenze. Al contrario dell'allerta gialla per temporali, infatti, a rischio idrogeologico in Liguria vi è solo la zona denominata bacini liguri marittimi di Levante. Per il Molise, invece, vi sono: Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro.

In Campania le zone riguardano:

  • Basso Cilento,
  • Alto Volturno e Matese,
  • Piana campana,
  • Napoli,
  • Isole e Area vesuviana,
  • Alta Irpinia e Sannio,
  • Tanagro,
  • Penisola sorrentino-amalfitana,
  • Monti di Sarno e Monti Picentini,
  • Tusciano e Alto Sele,
  • Piana Sele e Alto Cilento

In Toscana a rischio vi sono: Serchio-Garfagnana-Lima, Bisenzio e Ombrone Pt, Lunigiana, Reno, Serchio-Lucca e Versilia mentre in Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone e per finire Piave pedemontano.

Rischio idraulico

Dal bollettino della Protezione Civile si apprende infine come il Friuli Venezia Giulia, invece, sia in allerta meteo per rischio idraulico soprattutto nelle zone denominate: Bacino di Levante / Carso, Bacino dell'Isonzo e Pianura di Udine e GoriziaVeneto: Livenza, Lemene e Tagliamento.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, aria artica e nucleo instabile in arrivo ad inizio settimana: la tendenza fino al Ponte del 25 aprile
Meteo, aria artica e nucleo instabile in arrivo ad inizio settimana: la tendenza fino al Ponte del 25 aprile
Settimana prossima continuerà ad essere fredda, e il passaggio di alcuni impulsi perturbati porterà nuove fasi instabili: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 20 Aprile ore 22:07

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154