FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Giornata mondiale dell'ambiente, l'allarme Wwf: "Pianeta malato, superati 6 dei 9 limiti"

Il Wwf (World Wide Fund for Nature) rilancia l'allarme sullo stato di salute del nostro pianeta per la Giornata mondiale dell'ambiente del 5 giugno. Ecco i limiti oltrepassati: il primo è quello del riscaldamento globale
5 Giugno 2024 - ore 10:49 Redatto da Meteo.it
5 Giugno 2024 - ore 10:49 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il Wwf (World Wide Fund for Nature) rilancia l'allarme sullo stato di salute del nostro pianeta. Lo fa per la Giornata mondiale dell'ambiente del 5 giugno, in un momento che ci vede di fronte a molte criticità ma anche a molti comportamenti che possiamo adottare tutti per aiutare la Terra. Secondo un aggiornamento basato su una ricerca pubblicata sulla rivista Science Advances sei dei nove cosiddetti "limiti planetari" sono stati superati.

Wwf: "Il pianeta è malato, dal 2015 superati 6 dei 9 limiti della Terra"

Lo studio pubblicato sulla rivista Science Advances sottolinea una situazione allarmante per il nostro pianeta: dal 2015, sei dei nove limiti planetari sono stati superati, segnalando un grave degrado ambientale dovuto alle attività umane. Questi confini, definiti nel 2009, fungono da indicatori cruciali per mantenere la stabilità e la vivibilità della Terra.

Questi limiti includono:

  1. Crisi climatica: Rappresenta uno dei più gravi superamenti, con impatti estesi su meteo e temperatura a livello globale.
  2. Cambiamento nell'integrità della biosfera: Questo limite si riferisce alla perdita di biodiversità e alla distruzione degli habitat.
  3. Cicli biogeochimici: Particolarmente quelli dell'azoto e del fosforo, cruciali per il mantenimento della vita sulla Terra.
  4. Cambiamento dei sistemi terrestri: Riguarda la trasformazione dell'uso del suolo e l'impatto sulle foreste, praterie e zone umide.
  5. Inquinamento chimico: L'aumento delle sostanze tossiche nell'ambiente è una seria preoccupazione.
  6. Uso eccessivo delle acque dolci: Impatti sulla disponibilità di acqua dolce dovuti alla sovrautilizzazione.

Il rispetto di questi limiti è vitale per assicurare che il pianeta rimanga un luogo vivibile per l'umanità e per prevenire cambiamenti ambientali irreversibili. La situazione evidenzia la crescente pressione che le attività umane stanno esercitando sul pianeta, con una violazione dei limiti che continua ad aumentare.

Il Wwf sottolinea l'importanza di una maggiore consapevolezza e azione globale per invertire queste tendenze negative e proteggere il nostro ambiente per le future generazioni.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, dal 27 giugno caldo in aumento: le zone oltre 35°C
Meteo, dal 27 giugno caldo in aumento: le zone oltre 35°C
Alta pressione in rinforzo da metà settimana con temperature in aumento: per il Centro-sud si profila l'avvio di una nuova ondata di caldo africano. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Giugno ore 05:09

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154