FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Talassofobia, quando il mare fa paura e crea senso di disagio

La sensazione di forte timore verso le acque profonde, le onde e gli scogli sommersi impedisce ad alcune persone di godere dei benefici del mare. Ma tutto questo si può affrontare e superare
23 Agosto 2023 - ore 07:19 Redatto da Redazione Meteo.it
23 Agosto 2023 - ore 07:19 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Ci sono persone che non riescono a godersi la bellezza del mare e provano emozioni negative quando si trovano a distanza ravvicinata da un'immensa distesa blu. Si chiama talassofobia, o paura del mare, e si manifesta come una sensazione opprimente di timore verso alcuni elementi caratteristici delle distese di acqua salata.

Dal terrore verso le onde o gli scogli sommersi fino alla paura di annegare in acque profonde, ognuno vive questa fobia a modo suo ma, in tutti i casi, non si gode i tanti benefici che possono scaturire dal mare.

Dalle paure alle possibili soluzioni

Il mare molto spesso è fonte di felicità, gioia e un toccasana per il corpo e la mente. Le persone, di solito, apprezzano il profumo di salsedine, il rumore delle onde, la sabbia sotto i piedi e i colori brillanti, provando stati d’animo positivi e sensazioni di pace e di tranquillità.

Non è solo una questione psicologica: vari studi scientifici hanno dimostrato che il mare stimola la creatività e favorisce la connessione con la natura, con tutte le conseguenze positive che ne derivano. Può succedere che dalla contemplazione di un’immensa distesa d’acqua si liberi la mente e ci si senta anche più in forma ed energici.

Ci sono, però, alcune persone che non riescono a godere a pieno dei benefici del mare, perché sopraggiungono e dominano gli stati d’animo negativi, di ansia o di paura. Di solito, i timori maggiori si riscontrano nel fare il bagno in acque profonde, dove non si tocca o non si vede il fondale. In questi casi si scatenano forti emozioni di disagio o - addirittura - sintomi come tachicardia, palpitazioni, vertigini e senso di nausea. A volte può suscitare ansia e malessere anche solo guardare immagini o video di persone in acqua.

È bene precisare che, come tutte le altre fobie, anche la talassofobia può essere affrontata e superata con l’aiuto di un professionista e ricominciando gradualmente a riprendere familiarità con l’acqua.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, caldo africano e picchi di 40 gradi: quanto durerà? La tendenza dal 19 giugno
Meteo, caldo africano e picchi di 40 gradi: quanto durerà? La tendenza dal 19 giugno
Confermata la rimonta dell'anticiclone africano, che nei prossimi giorni porterà un'ondata di caldo con picchi fino intorno ai 40 gradi
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Giugno ore 15:08

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154