FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Scoperte 100 nuove specie marine: le immagini dagli abissi

Il team di 21 scienziati di Ocean Census ha trovato oltre 100 nuove specie nei mari della Nuova Zelanda, a 4.800 metri di profondità (tanto quanto il Monte Bianco, rovesciato). Ecco foto e video mai visti dalle spaventose meraviglie degli abissi
12 Marzo 2024 - ore 16:54 Redatto da Redazione Meteo.it
12 Marzo 2024 - ore 16:54 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Ocean Census/Facebook

Almeno cento nuove specie marine, spettacolari, anche paurose, come le vediamo in alcune immagini dagli abissi. Le ha appena trovate un team di 21 scienziati in Nuova Zelanda dopo tre settimane di spedizione, raccogliendo 1.791 campioni a 4.800 chilometri di profondità (avete presente l’altezza del Monte Bianco? Rovesciatela in mare).

Ocean Census/Facebook

Tra le nuove specie ce ne sono tre di pesci, una di gamberi, un cefalopode, decine di molluschi, un animale misterioso di un centimetro che potrebbe essere una nuova stella marina. Tutti mai visti prima. Li ha scoperti nella Bounty Trough, un'ampia depressione sottomarina nell'area sudoccidentale dell'Oceano Pacifico, al largo dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda.

Ocean Census/Facebook

Il team era partito in febbraio sulla nave di ricerca Tangaroa per la spedizione organizzata da Ocean Census, no profit nata proprio per studiare le profondità marine, assieme al National Institute of Water and Atmospheric Research neozelandese e al Museum of New Zealand Te Papa Tongarewa.

Ocean Census/Facebook

Sappiamo  ancora pochissimo di chi vive nelle profondità degli abissi: su due milioni di specie stimate ne conosciamo appena 240 mila, poco più del 10%, riassume Ocean Census. Il biologo marino Alex Rogers lancia la sfida: "La nostra è come una missione spaziale, siamo ancora agli inizi".

Ocean Census/Facebook
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Meteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Piogge, venti forti e neve: si profila una fase meteo molto movimentata con clima da tardo inverno sull'Italia. La tendenza meteo dal 20 aprile
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Aprile ore 16:38

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154