FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Russia, imponente eruzione del vulcano Shiveluch: la situazione e le immagini

Una violenta eruzione di un vulcano in Russia ha generato una nube di cenere la cui caduta ha ricoperto una città con uno strato spesso 8,5 centimetri
12 Aprile 2023 - ore 19:35 Redatto da Redazione Meteo.it
12 Aprile 2023 - ore 19:35 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Una violenta eruzione ha interessato il vulcano Shiveluch in Russia e la ricaduta di cenere ha generato uno strato spesso 8,5 centimetri a Klyuchi.

Eruzione del vulcano Shiveluch in Russia, la situazione

Il vulcano Shiveluch, situato nella regione russa della Kamchatka, ha dato vita a un'eruzione esplosiva che ha causato una nube di cenere alta fino a 15 chilometri. Secondo i dati dei vulcanologi, la cenere si è sparsa fino a 500 chilometri dalla vetta del vulcano, arrivando anche alla città di Petropavlovsk-Kamchatsky, affacciata sul Pacifico. Non ci sono state segnalazioni di danni alle persone o alle strutture nella zona coinvolta, ma alcune compagnie aeree hanno deciso di cambiare le rotte di volo per evitare la zona interessata. I vulcanologi tengono sotto controllo la situazione, anche perché lo Shiveluch è considerato uno dei più attivi della Kamchatka, con una storia di eruzioni esplosive e flussi piroclastici molto pericolosi.

La Kamchatka ospita numerose montagne e vulcani attivi che la rendono particolarmente sensibile agli effetti delle eruzioni. La regione ospita anche l'area naturale protetta della Valle dei Geysiri, un luogo in cui l’attività sismica è costante e alimenta il complesso sistema geotermico che consente la formazione dei geyser.

Tuttavia, la regione è anche una zona abitata, con città e villaggi costieri che rischiano di essere colpiti dalle eruzioni vulcaniche. In questo senso, i vulcanologi russi mantengono costantemente monitorato lo stato dei vulcani e della sismicità nella regione. È importante ricordare che le eruzioni vulcaniche hanno effetti a lungo termine sul clima e sull’ambiente. La cenere emessa dai vulcani può diffondersi in tutto il mondo e raggiungere il campo di aviazione, creando difficoltà nel traffico aereo. Inoltre, le particelle emesse dai vulcani possono restare in circolazione nell'atmosfera per mesi o addirittura anni, causando fenomeni di raffreddamento – il che può avere effetti diretti su alcune attività umane, come l'agricoltura e la pesca.

Nell'immediato invece, scongiurati dunque i danni alle persone, è il paesaggio a risentire della violenta eruzione. Nella località di Klyuchi infatti il fenomeno ha causato la caduta di una nube di cenere in diversi villaggi della zona che ha formato uno strato di 8,5 cm che ha ricoperto case, strade e automobili. Sempre a Klyuchi ci sono problemi con l'approvvigionamento idrico, mentre nei villaggi di Kozyrevsk e di Mayskoye si sono verificate interruzioni dell'elettricità. Squadre di soccorritori sono state inviate per fornire ai residenti mascherine chirurgiche e gli ospedali e gli ambulatori operano 24 ore su 24.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: stop al freddo nel weekend, ma arriva ancora qualche pioggia. La tendenza da sabato 27 aprile
Meteo: stop al freddo nel weekend, ma arriva ancora qualche pioggia. La tendenza da sabato 27 aprile
Gli aggiornamenti meteo confermano che già dal 25 aprile si attenua l'afflusso di aria fredda, con temperature anche oltre la norma nel weekend
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Aprile ore 23:58

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154