FacebookInstagramTwitterMessanger

Risvegli notturni: ecco i motivi principali e i rischi per la salute

L'insonnia e la mancanza di un sonno continuativo compromettono la qualità del risposo. Le cause possono essere stress e ansia, ma anche patologie di vario genere
{icon.url}13 Dicembre 2022 - ore 15:37 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
13 Dicembre 2022 - ore 15:37 Redatto da Redazione Meteo.it

Se durante la notte ci si sveglia di frequente, soprattutto nella fascia oraria compresa tra le 3:00 e le 5:00, significa che l’organismo sta inviando segnali specifici a cui sarebbe meglio prestare seriamente attenzione. I disturbi del sonno, infatti, possono essere causati da stati d'ansia momentanei o da condizioni patologiche di carattere fisico o psichico.

Le varie cause dei risvegli notturni

Normalmente, una persona dovrebbe dormire 7 o 8 ore per notte per garantire il corretto riposo dell’organismo, svegliandosi la mattina seguente con rinnovate energie. Le interruzioni continue, invece, influiscono negativamente sulla quantità e sulla qualità del sonno, condizionando le normali attività quotidiane e di conseguenza il benessere generale e la qualitá di vita.

I principali motivi dell’insonnia sono ansia e stress, causati da situazioni momentanee che normalmente regrediscono spontaneamente nel giro di qualche giorno. In questi casi è importante ritrovare piu in fretta possibile l’equilibrio e la serenità, magari cambiando alcune abitudini di vita o praticando qualche esercizio di meditazione o yoga.

In alcuni casi, invece, i risvegli notturni possono essere un segnale della presenza di problematiche legate alla salute. Per esempio, dietro l'insonnia si possono nascondere malattie respiratorie, reflussi gastroesofagei, apnee notturne o disturbi cardiaci di vario genere. Soprattutto nei casi in cui l'insonnia è associata ad altri sintomi, è utile rivolgersi a uno specialista per scongiurare la presenza di alcune patologie specifiche. Così da dormire, letteralmente, sonni più tranquilli.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 20:26
Notizie
TendenzaMeteo: qualche pioggia a fine gennaio. La tendenza per l'inizio di febbraio
Meteo: qualche pioggia a fine gennaio. La tendenza per l'inizio di febbraio
Gennaio si chiude con un'attenuazione del freddo e dell'instabilità. A inizio febbraio migliora il tempo, ma occhio agli impulsi freddi: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Gennaio ore 02:32

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154