FacebookInstagramXWhatsApp

Riscaldamento globale: incendi raddoppiati. L’area del Mediterraneo è tra le più colpite

Uno studio riporta i dati registrati dai satelliti negli ultimi vent’anni. Allarme anche nell’area mediterranea. L’aumento degli incendi contribuisce a far crescere le temperature, con nuovi roghi e un drammatico circolo vizioso
Ambiente25 Giugno 2024 - ore 15:10 Redatto da Meteo.it
Ambiente25 Giugno 2024 - ore 15:10 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il cambiamento climatico sta portando a un drammatico aumento degli incendi nei boschi, provocando morti, perdite di fauna, flora, terreni e miliardi di euro e contribuendo a sua volta al riscaldamento globale. Tutto questo anche nelle aree con un clima più temperato. “Sta succedendo davanti ai nostri occhi”, dicono gli scienziati: “È l’effetto di quello che stiamo facendo all’atmosfera, serve un intervento urgente”.

Allarme Mediterraneo e California

I dati dei satelliti, raccolti in uno studio pubblicato ieri, 24 giugno, sulla rivista Nature Ecology & Evolution e riportato dal quotidiano britannico The Guardian, parlano purtroppo da soli. I "roghi estremi" sono aumentati di 10 volte nelle foreste dell’area mediterranea e nell’ovest degli Stati Uniti, di sette volte in quelle del Nord Europa e del Canada.

Questi incendi boschivi sono raddoppiati in media nel mondo, come frequenza e intensità, negli ultimi vent’anni. E questo porta anche a un drammatico circolo vizioso. Provocato dal cambiamento globale, l’aumento degli incendi fa crescere a sua volta le temperature medie, portando così a nuovi roghi.

“Nel Nord il doppio del riscaldamento globale”

Mark Parrington, del Cams dell’Ue (Copernicus Atmosfphere Monitporing Service), spiega come “il cambiamento climatico sta portando a chiari aumenti documentati degli incendi nelle foreste” anche fuori dai tropici, in aree ed ecosistemi che non li registravano in maniera così frequente. Questo perché, aggiunge, nelle latitudini settentrionali il riscaldamento globale marcia a un ritmo doppio rispetto alla media del pianeta.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Mamma balena e cucciolo nuotano nelle acque dell’Asinara - Video
    Ambiente18 Luglio 2024

    Mamma balena e cucciolo nuotano nelle acque dell’Asinara - Video

    Il video eccezionale di due balene, mamma e cucciolo, che nuotano tranquille vicino alla costa nel Parco Nazionale dell’Asinara
  • Ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha ferito un turista in Trentino
    Ambiente18 Luglio 2024

    Ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha ferito un turista in Trentino

    Il presidente della provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha ordinato l’abbattimento dell’orsa che ha aggredito un turista francese
  • Sardegna: tavoli e ombrelloni su isola protetta
    Ambiente18 Luglio 2024

    Sardegna: tavoli e ombrelloni su isola protetta

    Sardegna vittima di un episodio di inciviltà da parte di alcuni bagnanti sbarcati su un'isola protetta
  • Etna, la cenere preoccupa la città di Catania: da problema a (anche) risorsa?
    Ambiente17 Luglio 2024

    Etna, la cenere preoccupa la città di Catania: da problema a (anche) risorsa?

    La cenere dell'Etna sta causando problemi alla città di Catania e ai suoi abitanti. Bisogna smaltirla, ma in futuro potrebbe essere una risorsa
Ultime newsVedi tutte


Meteo, alta pressione in rinforzo da giovedì 25: si apre una nuova lunga fase di caldo intenso
Tendenza22 Luglio 2024
Meteo, alta pressione in rinforzo da giovedì 25: si apre una nuova lunga fase di caldo intenso
Le temperature torneranno ad aumentare gradualmente: da domenica 28, in particolare, il caldo diventerà di nuovo intenso e insistente
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
Tendenza21 Luglio 2024
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
A metà settimana il caldo rientrerà nei ranghi con valori estivi ma senza eccessi. Nell'ultima parte di settimana possibile una nuova fase calda.
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
Tendenza20 Luglio 2024
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
La prossima settimana segnerà finalmente la fine della lunga ondata di calore che sta interessando l'Italia: rischio di temporali e forti venti.
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Luglio ore 03:59

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154