FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Rincari, ecco quanto costerà andare in settimana bianca o semplicemente un giorno a sciare

Per colpa dei rincari quanto costerà andare in settimana bianca? Assoutenti ha stimato un aumento tra il 15 e il 18%. Ecco alcuni esempi
10 Ottobre 2022 - ore 09:14 Redatto da Redazione Meteo.it
10 Ottobre 2022 - ore 09:14 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

A causa dei numerosi rincari andare in settimana bianca inciderà di più sulle tasche dei vacanzieri. Per far fronte alle bollette del gas e della luce, infatti, anche i gestori dei vari impianti sciistici dovranno presto ritoccare a rialzo i vari prezzi. Come? Di quanto? Ecco le ultime informazioni in merito secondo i dati raccolti nell'ultima ricerca compiuta da Assoutenti, l'associazione no profit per la tutela dei consumatori.

Rincari, i prezzi per la settimana bianca: gli aumenti dello skipass e pernottamento

Di quale portata saranno i rincari? Cosa deve sapere chi vorrà, ben presto, godersi una bella settimana bianca, abbracciare il panorama innevato delle nostre montagne e sciare con amici e parenti? Ebbene sulle Dolomiti a quanto pare la spesa giornaliera in alta stagione sarà pari a 74 euro, contro i 67 euro dello scorso anno. In Lombardia, e più precisamente a Bormio, invece, lo skipass giornaliero, in alta stagione, verrà a costare ben 52 euro rispetto i 46 dell'anno scorso mentre quello stagionale dai  775 euro salirà a ben 825 euro.

Quanto costerà andare a sciare a Livigno l'aumento dello skipass sarà di circa 3 euro ovvero dai 52 a 55 euro se l'acquisto sarà giornaliero mentre si passerà dai 787 euro a 825 euro per quello stagionale.

Quali altri costi si dovranno sostenere? Lo skipass è solo una piccola parte della settimana bianca. Si dovranno fare i conti anche con i costi della camera d'albergo. A Cortina, ad esempio, tra dicembre e gennaio, una doppia potrà costare a seconda della stanza e dell'hotel scelto dai 2.200 euro circa fino ai 14.170 euro. Un anno fa, invece il prezzo variava dai 1.600 euro ai 6.800 euro.

In generale il costo della settimana bianca subirà un aumento del 15-18%, trasporti esclusi.

Caro energia: chi ha dovuto ritoccare i prezzi?

A causa del caro energia a ritoccare i prezzi e a mettere a rischio la classica settimana bianca sono stati un po' tutti gli operatori dei vari settori. Per far fronte a costi lievitati, scongiurare la chiusura e poter continuare a lavorare, infatti, tutti hanno dovuto adeguarsi e così hanno finito per andare ad incidere sul consumatore finale. A non aver altra scelta se non quella di adeguarsi sono stati quindi:

  • gli impianti sciistici
  • le strutture ricettive
  • i bar
  • i ristoranti

Non si parla pertanto solo degli aumenti dello skipass. Chi vuole andare a sciare deve fare i conti anche con i prezzi riguardanti l'alloggio e le vettovaglie. E' inoltre bene sottolineare che da questa lista, per ora, sono stati esclusi i prezzi di abbigliamento e attrezzature di cui molti, però, dovranno tener conto pianificando le proprie gite sulla neve.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMarzo e la primavera meteo si apriranno con una nuova fase di maltempo: la tendenza
Marzo e la primavera meteo si apriranno con una nuova fase di maltempo: la tendenza
Gli aggiornamenti meteo confermano che i primi giorni di marzo, che daranno il via anche alla primavera meteorologica, saranno segnati da molte piogge
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 28 Febbraio ore 08:09

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154