FacebookInstagramTwitterMessanger

Mare troppo caldo e siccità: le orate sono affamate e divorano le cozze

L’aumento della temperatura del mare e l’appetito crescente dei pesci mette in difficoltà i produttori: a La Spezia solo nelle ultime settimane hanno registrato perdite fino a 40mila euro
{icon.url}22 Giugno 2022 - ore 11:32 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
22 Giugno 2022 - ore 11:32 Redatto da Redazione Meteo.it

Il surriscaldamento globale, con il conseguente aumento della temperatura del mare, sta causando un problema inaspettato: l’aumento dell’appetito dei pesci, in particolar modo delle orate, che stanno letteralmente divorando tutte le cozze che trovano a disposizione. Mettendo così in difficoltà i produttori di specialità come i “muscoli” di La Spezia, che solo nelle ultime settimane hanno registrato perdite fino a 40mila euro.

Le orate divorano le cozze

"Abbiamo rilevato un aumento della temperatura dell'acqua fino a 5 gradi tra maggio e giugno, arrivando a 25 gradi negli strati superficiali”, ha spiegato all’Ansa Federico Pinza, direttore della Cooperativa Mitilicoltori spezzini. “In queste condizioni, il metabolismo delle orate aumenta e così anche la loro alimentazione. Nei vivai fuori dalla diga foranea del porto stiamo perdendo quintali di prodotto ogni giorno".

Il problema dell’assenza di pioggia

E così i vivai di cozze in mare aperto sono presi d'assalto ogni giorno: "Abbiamo provato ad attivare quattro navi da pesca con reti da posta, ma i risultati non sono stati soddisfacenti perché l'acqua è chiara ed i pesci le evitano”. Le estati migliori per i pregiati mitili spezzini sono quelle in cui si sono registrate precipitazioni in grado di abbassare la temperatura del mare. "Questo permette di ossigenare l'acqua e di favorire il fitoplancton. Si innesca un circolo virtuoso. Al contrario, se l'acqua stagna è un disastro. Non vorremmo trovarci ad agosto a dover razionare la consegna ai clienti".

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:39
Notizie
TendenzaMeteo, da lunedì 12 prima ondata di gelo artico. Neve in pianura? Le ultime novità
Meteo, da lunedì 12 prima ondata di gelo artico. Neve in pianura? Le ultime novità
L'Italia sarà raggiunta da una massa di aria artica, che porterà le temperature minime sotto zero in molte zone del Centro-Nord. Le previsioni meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Dicembre ore 22:58

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154