FacebookInstagramTwitterMessanger

Mare troppo caldo e siccità: le orate sono affamate e divorano le cozze

L’aumento della temperatura del mare e l’appetito crescente dei pesci mette in difficoltà i produttori: a La Spezia solo nelle ultime settimane hanno registrato perdite fino a 40mila euro
{icon.url}22 Giugno 2022 - ore 11:32 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
22 Giugno 2022 - ore 11:32 Redatto da Redazione Meteo.it

Il surriscaldamento globale, con il conseguente aumento della temperatura del mare, sta causando un problema inaspettato: l’aumento dell’appetito dei pesci, in particolar modo delle orate, che stanno letteralmente divorando tutte le cozze che trovano a disposizione. Mettendo così in difficoltà i produttori di specialità come i “muscoli” di La Spezia, che solo nelle ultime settimane hanno registrato perdite fino a 40mila euro.

Le orate divorano le cozze

"Abbiamo rilevato un aumento della temperatura dell'acqua fino a 5 gradi tra maggio e giugno, arrivando a 25 gradi negli strati superficiali”, ha spiegato all’Ansa Federico Pinza, direttore della Cooperativa Mitilicoltori spezzini. “In queste condizioni, il metabolismo delle orate aumenta e così anche la loro alimentazione. Nei vivai fuori dalla diga foranea del porto stiamo perdendo quintali di prodotto ogni giorno".

Il problema dell’assenza di pioggia

E così i vivai di cozze in mare aperto sono presi d'assalto ogni giorno: "Abbiamo provato ad attivare quattro navi da pesca con reti da posta, ma i risultati non sono stati soddisfacenti perché l'acqua è chiara ed i pesci le evitano”. Le estati migliori per i pregiati mitili spezzini sono quelle in cui si sono registrate precipitazioni in grado di abbassare la temperatura del mare. "Questo permette di ossigenare l'acqua e di favorire il fitoplancton. Si innesca un circolo virtuoso. Al contrario, se l'acqua stagna è un disastro. Non vorremmo trovarci ad agosto a dover razionare la consegna ai clienti".

TG Meteo Nazionale - edizione delle 11:43
Notizie
TendenzaMeteo: caldo intenso fino a martedì 5 luglio. Da mercoledì 6 graduale svolta
Meteo: caldo intenso fino a martedì 5 luglio. Da mercoledì 6 graduale svolta
Il caldo africano insisterà anche a inizio della prossima settimana sull'Italia. Da mercoledì 6 luglio inizia a farsi largo una tregua: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 01 Luglio ore 15:20

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154