FacebookInstagramXWhatsApp

Nazioni Unite: storico accordo per la difesa degli oceani

Raggiunto dalle Nazioni Unite l'attesissimo accordo a favore della protezione degli oceani. Un momento storico per il nostro Pianeta
Ambiente7 Marzo 2023 - ore 10:25 Redatto da Redazione Meteo.it
Ambiente7 Marzo 2023 - ore 10:25 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Le Nazioni Unite, per la prima volta nella storia, hanno raggiunto l’accordo a favore della difesa degli oceani, in modo particolare a protezione dell’Alto Mare, patrimonio di biodiversità al di là della Zona Economica Esclusiva (ZEE) nazionale.

Accordo a difesa degli oceani raggiunto dalle Nazioni Unite

“La nave ha raggiunto la riva”: è questa la frase pronunciata da Rena Lee, Ambassador for Oceans and Law of the Sea Issues e presidente della conferenza presso la sede delle Nazioni Unite a New York, che alle 3.30 ora italiana ha annunciato il Trattato Globale sugli Oceani. Il raggiungimento di questo importante traguardo consentirà la protezione del 30% degli oceani entro il 2030. Ora spetterà ai Governi degli Stati Membri di ratificarlo il prima possibile.

Il commento del Segretario Generale dell’ONU

Anche il Segretario Generale dell’ONU António Guterres ha voluto manifestare la sua soddisfazione per l'importante accordo raggiunto. "Sono molto incoraggiato dal fatto che i Paesi abbiano concordato lo strumento giuridicamente vincolante delle Nazioni Unite per garantire la conservazione e l’uso sostenibile della diversità biologica marina delle aree al di fuori della giurisdizione nazionale. Questo è un passo importante per proteggere i nostri oceani" - scrive su Twitter in un post Guterres.

Fino ad oggi nessun Governo si era ancora assunto la responsabilità della difesa e della gestione sostenibile delle risorse degli oceani, in modo particolare a protezione dell’Alto Mare.

L'accordo raggiunto questa mattina, previa ratifica degli Stati Membri, è uno strumento potentissimo e che segna un momento storico per il nostro Pianeta. Dai recenti studi effettuati da un team di ricercatori, è stato dimostrato come l'aumento delle emissioni di gas serra potrebbe portare col tempo a una tale estinzione di massa di essere viventi nei nostri oceani, un disastro paragonabile all'estinzione dei dinosauri. Con questo accordo e con maggiori controlli da parte degli enti preposti, il pericolo potrebbe essere evitato.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?
    Ambiente12 Luglio 2024

    Oltre 35 mila crimini legati all'ambiente nel 2023: quali sono gli illeciti più frequenti e le regioni da "bollino nero"?

    Ogni giorno vengono commessi mediamente 97,2 crimini ambientali, pari a 4 illeciti ogni ora. I dati emergono dall'ultimo report Legambiente.
  • Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone
    Ambiente10 Luglio 2024

    Stromboli, la colata lavica lungo la Sciara del Fuoco: immagini riprese col drone

    La colata lavica lungo la Sciara del Fuoco del vulcano Stromboli è stata immortalata in una serie di foto e immagini condivise dall'Ingv
  • Etna, il vulcanologo: “Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri”
    Ambiente10 Luglio 2024

    Etna, il vulcanologo: “Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri”

    Dopo le eruzioni l'Etna sembra essersi placato. Il vulcanologo Mario Mattia spiega: "Il cratere Voragine si è alzato di 15 metri"
  • Come lavare frutta e verdura correttamente (ed eliminare tracce di pesticidi)
    Ambiente9 Luglio 2024

    Come lavare frutta e verdura correttamente (ed eliminare tracce di pesticidi)

    Frutta e verdura forniscono vitamine e sali minerali. Un lavaggio corretto aiuta a non "fare il pieno" anche di pesticidi e altre sostanze nocive
Ultime newsVedi tutte


Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
Tendenza12 Luglio 2024
Meteo: Italia caldissima anche settimana prossima, punte oltre i 40 gradi. Quanto durerà? La tendenza da lunedì 15
Caldo protagonista anche nel corso della prossima settimana, con il dominio dell'anticiclone africano: punte intorno ai 40 gradi e tanta afa.
Meteo, caldo africano a oltranza: quanto durerà? La tendenza da domenica 14
Tendenza11 Luglio 2024
Meteo, caldo africano a oltranza: quanto durerà? La tendenza da domenica 14
Dopo una pausa al Nord, accompagnata da forti temporali, l'ondata di calore insisterà praticamente in tutta Italia. Le zone più calde
Meteo, sabato lieve attenuazione del caldo al Nord, 40 gradi al Sud e Sicilia
Tendenza10 Luglio 2024
Meteo, sabato lieve attenuazione del caldo al Nord, 40 gradi al Sud e Sicilia
Il passaggio di una perturbazione porterà un po' di instabilità e un lievissimo calo termico al Nord. Caldo africano al Sud e Sicilia con punte di 40-42°C. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 13 Luglio ore 06:28

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154