FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Nanoplastiche, prima prova di danni diretti in uno studio italiano. Raddoppiano rischi di infarto e ictus

La ricerca di un team italiano è stata appena pubblicata sulla rivista The New England Journal of Medicine, che definisce la scoperta “rivoluzionaria”. Per la prima volta trovati effetti sull’uomo delle nanoplastiche, con pericoli cardiovascolari
7 Marzo 2024 - ore 15:38 Redatto da Redazione Meteo.it
7 Marzo 2024 - ore 15:38 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

La plastica danneggia non solo l’ambiente ma anche direttamente la salute dell’uomo. A provarlo per la prima volta è uno studio italiano appena uscito che ha ritrovato nanoplastiche nelle placche aterosclerotiche con il grave effetto di un rischio di infarto e ictus più che raddoppiato.

Lo studio, ideato e coordinato dall'Università della Campania Luigi Vanvitelli è stato pubblicato sulla rivista The New England Journal of Medicine, che in un editoriale parla di una scoperta "rivoluzionaria". La ricerca è stata condotta in collaborazione con molti enti tra cui Harvard Medical School di Boston, IRCSS Multimedica di Milano, IRCSS INRCA di Ancona e le università di Ancona, della Sapienza di Roma e di Salerno.

Placche "inquinate" da nanoplastiche e mortalità prematura

In tutto, 257 persone over 65 sono stati seguite per 34 mesi dopo un intervento di endoarterectomia alle carotidi, la procedura chirurgica per rimuovere le placche aterosclerotiche che occludono i vasi. Queste sono state poi osservate al microscopio elettronico ed è stata riscontrata la presenza di micro e nanoplastiche.

Dai dati emergono quantità significative di polietilene nel 58.4% dei casi e di polivinilcloruro, PVC, nel 12.5%. In questi pazienti il rischio di infarti, ictus e mortalità prematura è risultato due volte più alto rispetto a chi non aveva placche “inquinate” (queste ultime risultavano anche soggette a una maggiore infiammazione locale che le rende più instabili e friabili).

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, aria artica e nucleo instabile in arrivo ad inizio settimana: la tendenza fino al Ponte del 25 aprile
Meteo, aria artica e nucleo instabile in arrivo ad inizio settimana: la tendenza fino al Ponte del 25 aprile
Settimana prossima continuerà ad essere fredda, e il passaggio di alcuni impulsi perturbati porterà nuove fasi instabili: la tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 20 Aprile ore 22:00

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154