FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, emergenza vento forte a Milano: 4 feriti gravi, tre schiacciati da alberi. Le immagini

A Milano il vento ha sfiorato i 90 chilometri orari: danni e 4 feriti gravi. Molti gli alberi caduti, si stacca un pezzo del tetto della Stazione Centrale. Forti raffiche di vento anche in altre zone d'Italia, in particolare a Torino e sulle Alpi.
{icon.url}7 Febbraio 2022 - ore 14:51 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
7 Febbraio 2022 - ore 14:51 Redatto da Redazione Meteo.it

A Milano il vento ha sfiorato i 90 chilometri orari. Sono caduti molti alberi e cartelli stradali, ma anche una parte del tetto della Stazione Centrale. In zona piazzale Bacone si segnalano tronchi ammassati per strada come se ci fosse in corso un disboscamento. Quattro i feriti gravi e decine gli interventi dei Vigili del fuoco chiamati a fronteggiare i danni causati dal forte vento.

Meteo, maltempo a Milano, forte vento: alberi caduti e diversi feriti

Intorno alle ore 9:00, dopo pochissime gocce di pioggia cadute con il sole, Milano è stata letteralmente travolta dal vento. Raffiche di vento senza precedenti, fino a 90 chilometri all’ora, hanno interessato tutta la città con conseguenti danni e disagi alle strade, ma anche alle persone.

A Rho due persone, un uomo di 64 e una donna di 66 anni, sono gravemente feriti a causa della caduta di un albero. I due sono stati prontamente trasferiti in codice rosso negli ospedali Niguarda, a Milano, e nel nosocomio di Rho.

Lamiere e detriti trascinati dal forte vento a Milano

A Cornaredo un operaio di 35 anni è caduto dal ponteggio dove lavorava travolto da una folata di vento. I soccorritori del 118 hanno trovato l'uomo a terra, in via Guglielmo Reiss Romoli. L'operaio è stato trasportato con l’elicottero, in codice rosso, all’ospedale San Gerardo a Monza. A Settala un agricoltore di 76 anni si è ferito gravemente travolto dalla caduta di due alberi. Al momento sono 4 i feriti gravi accertati.

Danni anche alla Stazione Centrale di Milano dove è saltato un pezzo della copertura del tetto. La furia del vento ha sradicato anche le bandiere dell’Italia, della Lombardia e dell’Unione europea poste sopra l’ingresso del Consiglio regionale in via Filzi. Il Comune di Milano ha comunicato: "A seguito del forte vento che sta soffiando con raffiche fino a 90 km/h e a tutela della sicurezza, ha provveduto a chiudere gli accessi ai parchi pubblici e invita cittadine e cittadini a non utilizzare le aree alberate non recintate per l’intera giornata". Non solo, è altamente consigliato di "evitare gli spostamenti se non necessari e, nel caso di utilizzo del mezzo privato, evitare i viali alberati e la prossimità a ponteggi edili. I condomìni privati sono chiamati a informare i propri condòmini per evitare cadute di materiali dai balconi".

La caduta degli alberi ha causato anche l'interruzione di alcune linee dei tram Atm e dei bus per danni alla rete di alimentazione. Sui social l'azienda dei trasporti ha informato: "A causa delle raffiche di vento, alcuni tratti della nostra rete sono bloccati dalla caduta di rami su cavi aerei e binari. Sulla nostra app e sul nostro sito trovate informazioni sulle linee deviate o sostituite da bus".

Raffiche di vento anche a Torino e sulle Alpi

Un capannone crollato a Nichelino nel Torinese

L'emergenza vento ha colpito anche il resto dello stivale. Diverse regioni d'Italia, infatti, si sono svegliate con fortissime raffiche di vento che hanno causato disagi in diverse città. Non solo Milano, ma anche a Torino si sono registrate fortissime raffiche di vento superiori agli 80 km/h. Forte vento anche a Laveno Mombello sul Lago Maggiore dove si sono superati i 90 km/h, mentre vicino ad Aosta hanno superato i 60 km/h. Il record però si è registrato sulle Alpi dove il vento ha superato i 200 km/h.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:24
Notizie
TendenzaMeteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
Meteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
I primi di giugno vedranno protagonista assoluta l’alta pressione africana associata a una massa d’aria molto calda che darà luogo a una nuova e intensa ondata di calore
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 29 Maggio ore 01:40

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154