FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Arriva la Luna dei Fiori, ecco quando e perché si chiama così

La Luna dei Fiori si prepara a regalarci uno spettacolo affascinante. Ma quando la vedremo brillare in cielo e perché si chiama così?
22 Maggio 2024 - ore 12:39 Redatto da Meteo.it
22 Maggio 2024 - ore 12:39 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il conto alla rovescia è iniziato, e tra poche ore vedremo splendere in cielo la Luna dei Fiori 2024. Ma quando dovremo alzare gli occhi la firmamento per vederla in tutto il suo splendore, e perché si chiama così il plenilunio di maggio?

Luna piena dei Fiori 2024, quando splenderà in cielo

Gli appassionati di eventi celesti non potranno mancare all'appuntamento di domani - giovedì 23 maggio - con il plenilunio dei Fiori. Il nostro satellite naturale - come fanno sapere dall'Uai - raggiungerà la fase di piena alle 13.53 GMT (15.53 ora italiana), anche se a quell'ora sarà praticamente impossibile individuarlo in cielo.

Tuttavia come sempre accade con il plenilunio - il disco lunare ci apparirà completamente illuminato anche la sera prima e quella successiva, per cui già stasera (o domani) possiamo lasciarci affascinare dallo spettacolo.

Come ammirarla? Si tratta di un evento perfettamente visibile a occhio nudo, per cui non servono strumentazioni particolari. La Luna completamente illuminata brillerà nella costellazione dello Scorpione, sull’orizzonte Sud – Sud-Est, molto vicina alla stella Antares. Per poterla osservare al meglio vi consigliamo di trovare un punto che offra l'orizzonte libero e non perdervi il momento in cui sorgerà.

©Stellarium - cielo del 23 maggio ore 23.30 circa

Luna dei Fiori, perché si chiama così?

Come spesso accade quando parliamo di pleniluni, il nome specifico della fase di piena del satellite arriva dalle abitudini dei nativi americani. In questo caso l'origine del termine "Luna dei Fiori" è da ricercare nella svolta climatica tipica di questo mese.

Il plenilunio di primavera per eccellenza è anche conosciuto con altri nomi, molti dei quali rimandano comunque allo sbocciare della natura, che si risveglia dopo il lungo inverno. In particolare la tribù Anishnaabe la chiamava Luna in fiore, mentre per i popoli Apache e Lakota era la Luna delle foglie verdi. La tribù Mohawk la identificava come la Luna della grande foglia.

Questo plenilunio è conosciuto anche come Luna della semina del Mais - o Corn Planting Moon - e Luna del Latte, o Milk Moon. Il primo è riferito al periodo in cui ci si dedicava al cereale, mentre l'altro nasce dal fatto che a maggio i pascoli sono ricchi di buone erbe e mucche, capre e pecore, possono nutrirsene, e dare così un latte molto ricco di vitamine.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, dal 27 giugno caldo in aumento: le zone oltre 35°C
Meteo, dal 27 giugno caldo in aumento: le zone oltre 35°C
Alta pressione in rinforzo da metà settimana con temperature in aumento: per il Centro-sud si profila l'avvio di una nuova ondata di caldo africano. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Giugno ore 10:08

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154