FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Liquidi in aereo, stop al limite dei 100 ml nel bagaglio a mano: ecco in quali aeroporti verrà abolito

In vigore dal 2006, la regola verrà abolita in alcuni Paesi grazie all'utilizzo di nuovi scanner di sicurezza che sfruttano la stessa tecnologia a raggi X della tomografia computerizzata utilizzata in campo medico
10 Aprile 2024 - ore 17:51 Redatto da Meteo.it
10 Aprile 2024 - ore 17:51 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il limite dei 100 ml di liquidi nei bagagli a mano in aereo potrebbe presto essere abolito in ogni aeroporto, grazie ai controlli con gli scanner Ct basati sulla tomografia computerizzata. Alcuni aeroporti inglesi - tra cui il London City Airport - hanno già adottato questi apparecchi, e altri si preparano a farlo.

Via al limite dei 100 ml per i liquidi in aereo: scopriamo in quali aeroporti è già realtà

Il limite dei 100 ml di liquidi nei bagagli a mano venne introdotto nel 2006, con una norma che prevedeva misure temporanee per proteggersi da ogni genere di attacco terroristico.

Le regole nell'Unione Europea erano state imposte per rendere di fatto impossibile assemblare bombe o esplosivi a bordo. In base a questa disposizione i liquidi che viaggiano nel bagaglio a mano devono essere trasportati in contenitori trasparenti che non superino i 100 ml di capienza, inseriti a loro volta in un sacchetto di plastica trasparente della capacità massima di 1 litro.

Nuove regole per la gestione dei liquidi

L’abolizione del limite dei 100 ml per i liquidi nei bagagli a mano potrebbe divenire realtà. La decisione del London City Airport - che insieme ad altri aeroporti come Teeside e Newcastle ha deciso di adottare scanner Ct per i controlli di sicurezza - rappresenta un passo importante in questa direzione.

Questi dispositivi sfruttano la Tomografia Computerizzata per esaminare il contenuto dei bagagli. Il metodo - originariamente sviluppato per uso medico - consente di identificare la composizione dei liquidi presenti nel bagaglio a mano, rendendo così possibile l'immediata distinzione tra sostanze innocue e potenziali minacce. Ciò rende possibile l’aumento del limite per i liquidi a bordo fino a 2 litri, senza minacce per la sicurezza.

Gli scanner - grazie all'intelligenza artificiale - sono in grado di distinguere i liquidi, come acqua, perossido di idrogeno o alcol ad alta resistenza, e offrono una visione più completa dell'elettronica. Nel caso in cui un articolo appaia sospetto, la borsa verrà sottoposta a un ulteriore controllo da parte degli agenti di sicurezza.

La situazione nel Regno Unito

Il primo aeroporto ad abolire la regola dei 100 ml nei bagagli a mano è stato quello di Shannon, in Irlanda, dove la tecnologia con scanner Ct è attiva già da marzo 2022. In questo Hub liquidi, cosmetici e lozioni di ogni tipo sono ammessi durante il volo.

Il governo inglese - stando a quanto riportato da fonti britanniche - avrebbe inizialmente imposto agli aeroporti di dotarsi degli scanner a Tomografia Computerizzata entro la fine del 2022, ma la pandemia ha rallentato l'intero processo organizzativo, costringendo un rinvio a fine 2024. Entro quest'anno quindi tutti gli aeroporti inglesi dovrebbero dotarsi di questi dispositivi che ottimizzano i protocolli di sicurezza aeroportuale.

La situazione in Italia

Nel nostro Paese sono dotati di questi apparecchi gli aeroporti di Milano Linate, il T1 di Milano Malpensa, il T1 di Roma Fiumicino e Torino (un apparato).

Tuttavia l'ENAC - Ente Nazionale per l'Aviazione Civile - invita i passeggeri a informarsi prima di partire per evitare brutte sorprese, soprattutto in occasione di eventuali scali o all'aeroporto di arrivo.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, weekend del 25 e 26 maggio a rischio temporali: ecco dove
Meteo, weekend del 25 e 26 maggio a rischio temporali: ecco dove
Non accennano a stabilizzarsi le condizioni meteo sull'Italia: nel weekend nuova perturbazione
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Maggio ore 11:09

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154