FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Cos'è il lahar, il fenomeno vulcanico che ha colpito Sumatra causando decine di morti

Tra i fenomeni vulcanici più temuti c'è il lahar, che ha provocato la tragedia di Sumatra dove sono morte decine di persone. Ecco cos'è e come si forma
14 Maggio 2024 - ore 12:10 Redatto da Meteo.it
14 Maggio 2024 - ore 12:10 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il fenomeno vulcanico conosciuto come lahar, che ha devastato l'isola indonesiana di Sumatra ha mostrato al mondo come questi eventi possano in realtà costituire una grave minaccia per le comunità che vivono in prossimità di vulcani attivi.

Cos'è il lahar e come si forma

Il termine "lahar" deriva dalla lingua giavanese ed è riferito a una miscela formata da acqua, roccia e detriti vulcanici che scorre lungo le pareti di un vulcano attivo. Questa miscela - che può presentarsi sotto forma di colate di lava calda o fredda - rappresenta uno tra i fenomeni vulcanici più pericolosi in quanto può raggiungere velocità sorprendenti, fino a sfiorare alcune centinaia di km/h.

Può formarsi in diversi modi, ma quello più frequente è legato ad eruzioni vulcaniche e condizioni metereologiche. Nel corso di un'eruzione la lava calda riesce a sciogliere rapidamente neve e ghiaccio presenti sulle pendici del vulcano, e crea così colate di fango e detriti che scendono rapidamente lungo il pendio. Può anche accadere di assistere alla formazione di un lahar senza eruzione vulcanica. In particolare ciò avviene durante forti piogge o nevicate, che causano l’erosione del materiale vulcanico accumulato sulle pendici, creando la massa fangosa che scorre giù lungo le pareti trasportando detriti di grandi dimensioni e travolgendo tutto ciò che incontra nel suo cammino.

La pericolosità del lahar è legata proprio a quella sua capacità di trascinare alberi e rocce a grande velocità verso la vallata, che lo rende più distruttivo e letale delle comuni colate di lava.

La tragedia di Sumatra

Un esempio purtroppo lampante della pericolosità del lahar è appena arrivato dagli effetti devastanti che questo fenomeno vulcanico ha avuto sull'isola indonesiana di Sumatra.

Una fitta coltre di fango e cenere ha ricoperto in pochissimo tempo strade e campi vicino al Monte Marapi, uno dei vulcani più attivi del paese. Le forti piogge hanno innescato seri smottamenti, trascinando a valle colate di lava fredda, fango e grandi rocce.

Il bilancio dell'alluvione in Indonesia è davvero tragico, con decine di morti in Indonesia.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, maltempo e temporali anche nei prossimi giorni: quali zone più a rischio? La tendenza dal 28 maggio
Meteo, maltempo e temporali anche nei prossimi giorni: quali zone più a rischio? La tendenza dal 28 maggio
Nessun anticiclone in vista: anche nei prossimi giorni un via vai di perturbazioni porterà maltempo, con pioggia e temporali. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 25 Maggio ore 20:21

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154