FacebookInstagramTwitterMessanger

Fungo psichedelico: potrebbe aiutare contro la depressione con la psilocibina

Una ricerca mostra come il componente psichedelico, presente in alcuni funghi allucinogeni, sia capace di favorire le interconnessioni tra diverse aree del cervello e alleviare così la depressione. Gli studiosi però mettono in guardia dall’automedicazione al di fuori dei trial clinici.
{icon.url}13 Aprile 2022 - ore 23:26 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
13 Aprile 2022 - ore 23:26 Redatto da Redazione Meteo.it

Un componente psichedelico presente in alcuni funghi allucinogeni potrebbe aiutare le persone che soffrono di depressione: secondo uno studio citato da vari media internazionali, infatti, la psilocibina sarebbe capace di favorire le interconnessioni tra diverse aree del cervello, facilitando così le persone affette da depressione nel fissarsi di meno su pensieri negativi.

Una (possibile) soluzione innovativa

La psilocibina agirebbe in modo differente rispetto agli attuali antidepressivi, rendendo il cervello più flessibile: l’attività cerebrale delle persone affette da depressione tende a diventare più rigida, e la psilocibina sembra contribuire a “liberare” il cervello in un modo finora non possibile con gli antidepressivi. A spiegarlo sul Guardian è il professor David Nutt, direttore dell’Imperial Centre for Psychedelic Research.

L’effetto dura tre settimane

Lo studio mostra come le persone che rispondono positivamente alla terapia con la psilocibina mostrano un miglioramento nella connettività cerebrale: non solo durante il trattamento, ma fino a tre settimane dopo. E questo effetto è associato a un miglioramento dello stato depressivo. I ricercatori però lanciano un importante avvertimento: anche se i risultati dello studio sono incoraggianti, le persone affette da depressione non devono cercare di automedicarsi con i funghi allucinogeni, soprattutto al di fuori di trial clinici.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 06:38
Notizie
TendenzaMeteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
Meteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
I primi di giugno vedranno protagonista assoluta l’alta pressione africana associata a una massa d’aria molto calda che darà luogo a una nuova e intensa ondata di calore
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Maggio ore 12:55

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154