FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Doppio sciame di meteore promette una spettacolare pioggia di stelle cadenti

L’estate è una stagione ricca di eventi celesti, con una moltitudine di appuntamenti. Tra qualche giorno due sciami meteorici raggiungeranno il picco contemporaneamente, regalandoci uno spettacolo imperdibile
23 Luglio 2023 - ore 18:10 Redatto da Redazione Meteo.it
23 Luglio 2023 - ore 18:10 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Due sciami di meteore si preparano a dare spettacolo nel cielo di luglio. Si tratta delle gamma Draconidi e le delta Aquaridi, che promettono uno show imperdibile e un appuntamento irrinunciabile per tutti gli appassionati. Ecco quando e come ammirarle.

Stelle cadenti, il doppio appuntamento di luglio

Manca ormai poco all'appuntamento che promette di regalarci spettacolari piogge di stelle. Nella notte tra il 28 e il 29 luglio infatti, le gamma Draconidi e le famose delta Aquaridi arriveranno a illuminare il cielo. Sebbene la Luna si trovi in fase crescente - e quindi poco favorevole all'osservazione della volta celeste - con qualche accorgimento sarà comunque possibile individuare un buon numero di stelle cadenti.

Le gamma Draconidi illuminano il cielo di luglio

Si tratta di un gruppo di meteore generate da una cometa sconosciuta a lungo periodo, che solitamente si mostrano con un’attività irregolare e confusa, anche se non sono mancati in passato outburst spettacolari, come quello del 2016.

Il radiante - ovvero il punto da cui sembra che le stelle cadenti partano - sarà osservabile per tutta la notte, culminando verso le 23.00 a oltre 80 gradi d'altezza sopra l’orizzonte.

©Stellarium - cielo del 29 luglio 2023 ore 1.00 circa

Delta Aquaridi, lo sciame antico

Si tratta senza dubbio della corrente di meteore più conosciuta di luglio. Nota fin dal 1849 come uno sciame diffuso, è ancora molto attiva.

Il radiante delle delta Aquaridi si trova nella costellazione dell'Acquario (da cui deriva il nome) e sarà osservabile a partire dalla mezzanotte, raggiungendo la maggiore altezza - oltre 30 gradi sopra l’orizzonte - all’alba.

Come fanno sapere dall'Uai il momento migliore per ammirare queste meteore è quello che precede il crepuscolo mattutino, quando la Luna scomparirà per far posto al Sole.

Come osservare il maggior numero di stelle cadenti

Individuarle quest'anno potrebbe essere più complicato del solito, poiché la Luna crescente e ormai prossima al plenilunio del 1° agosto creerà disturbo. Tuttavia per garantirsi un ricco "bottino" di stelle raccomandiamo di:

  • scegliere un punto di osservazione lontano da fonti di inquinamento luminoso e con pochi ostacoli visivi
  • sdraiarsi sulla schiena così da avere una visuale ampia della volta celeste
  • attendere circa 30 minuti per dar modo agli occhi di abituarsi all'oscurità.

Non dimenticate di mettere in tasca un buon quantitativo di desideri da esaudire.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, caldo africano e picchi di 40 gradi: quanto durerà? La tendenza dal 19 giugno
Meteo, caldo africano e picchi di 40 gradi: quanto durerà? La tendenza dal 19 giugno
Confermata la rimonta dell'anticiclone africano, che nei prossimi giorni porterà un'ondata di caldo con picchi fino intorno ai 40 gradi
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Giugno ore 15:01

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154