FacebookInstagramXWhatsApp

Disturbi d’ansia: cosa sono, quanto sono comuni e le cure disponibili

Secondo un gruppo di esperti a soffrire possono essere fino al 26% degli uomini e il 40% delle donne: ecco tutto quello che c’è da sapere
Salute7 Ottobre 2022 - ore 00:40 Redatto da Redazione Meteo.it
Salute7 Ottobre 2022 - ore 00:40 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

I disturbi d’ansia sono piuttosto comuni, molto più di quanto si potrebbe pensare: secondo la US Preventive Services Task Force, un gruppo di esperti indipendenti, il 26% degli uomini e il 40% delle donne ne fanno esperienza almeno una volta nella vita. A riportalo è la CNN, che ha provato a rispondere ad alcune delle domande più comuni sul tema insieme alla dottoressa Leana Wen, che insegna alla George Washington University Milken Institute School of Public Health

Disturbi d’ansia: quanto sono comuni

Secondo i dati più recenti, come detto, il 26% degli uomini e il 40% delle donne sviluppa nel corso della propria vita un disturbo d’ansa. Si parla, dunque, di un quarto della popolazione maschile e di 4 persone su 10 nella popolazione femminile. Si tratta dunque di problemi ampiamente diffusi che, secondo l’esperta, dovrebbero essere trattati con lo stesso livello di priorità che viene assegnato alle malattie fisiche.

Disturbi d’ansia: cosa sono

Per capire cosa sono i disturbi d’ansia, è importante fare una distinzione preliminare: c’è un’importante differenza tra la sensazione di essere in ansia e un disturbo d’ansia diagnosticato da un professionista del settore. In quest’ultimo caso si tratta di problemi caratterizzati da una sensazione persistente ed eccessiva di ansia, che compromette il normale "funzionamento" di una persona. Chi soffre di disturbi d’ansia può arrivare a evitare determinate situazioni - come i momenti di socialità o anche normali attività quotidiane - causando un impatto molto forte sulla vita del soggetto. Esistono vari disturbi d’ansia, che spaziano dagli attacchi di panico all’ansia generalizzata fino ai disturbi ossessivo-compulsivi.

Disturbi d’ansia: i sintomi

Le persone affette da disturbi d’ansia possono registrare un’ampia gamma di sintomi, dalla difficoltà a concentrarsi ai problemi d’insonnia fino agli attacchi di panico. Questi ultimi si caratterizzano per la difficoltà a respirare, il battito cardiaco accelerato e la sudorazione fredda delle mani. Altri sintomi possibili sono il mal di testa, problemi allo stomaco, nausea, stanchezza. In generale, comunque, la gamma di problemi causati dai disturbi d’ansia è talmente ampia che è spesso difficile inquadrare esattamente i sintomi.

Disturbi d’ansia: le cure

Esistono due possibili terapie per i disturbi d’ansia: una farmacologica e una tramite la psicoterapia. Nel primo caso si ricorre all’utilizzo di farmaci, nel secondo all’analisi. Le due terapie posso, a seconda dei casi, anche essere seguite contemporaneamente. Anche i cambiamenti nello stile di vita, come allenarsi regolarmente e abbandonare il consumo di tabacco e alcol, possono rivelarsi utili. In ogni caso è bene ricordare che le terapie disponibili hanno ottimi tassi di successo, e chiunque pensi di avere un disturbo d’ansia dovrebbe rivolgersi al proprio medico o a un professionista del settore.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Quanto è sicura l'acqua del rubinetto in Italia?
    Salute19 Luglio 2024

    Quanto è sicura l'acqua del rubinetto in Italia?

    L'acqua del rubinetto è sicura? Il rapporto Iss: "Nel 99,1% dei casi rispettati i parametri sanitari microbiologici e chimici stabiliti"
  • Ragno violino: come riconoscerlo e cosa fare se si viene morsi
    Salute16 Luglio 2024

    Ragno violino: come riconoscerlo e cosa fare se si viene morsi

    Il morso da ragno violino è mortale? Facciamo chiarezza su questo aracnide notturno e cosa fare se si viene morsi
  • Quanta acqua dovremmo bere per mantenerci idratati nella stagione calda?
    Salute16 Luglio 2024

    Quanta acqua dovremmo bere per mantenerci idratati nella stagione calda?

    Mantenersi idratati durante la stagione calda è fondamentale per la salute e il benessere. Ma quanta acqua bere? Scopriamolo assieme
  • Caldo estremo, stop ai lavori all'aperto nelle ore pomeridiane in alcune Regioni: orario e luoghi
    Salute15 Luglio 2024

    Caldo estremo, stop ai lavori all'aperto nelle ore pomeridiane in alcune Regioni: orario e luoghi

    Sospesi i lavori sotto il sole: 3 regioni italiane adottano ordinanze speciali per contrastare i rischi con il caldo estremo.
Ultime newsVedi tutte


Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
Tendenza21 Luglio 2024
Meteo: metà settimana con caldo nella norma. Poi nuova ondata? La tendenza
A metà settimana il caldo rientrerà nei ranghi con valori estivi ma senza eccessi. Nell'ultima parte di settimana possibile una nuova fase calda.
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
Tendenza20 Luglio 2024
Meteo: martedì 23 e mercoledì 24 luglio temporali, venti e stop caldo africano! Ecco dove
La prossima settimana segnerà finalmente la fine della lunga ondata di calore che sta interessando l'Italia: rischio di temporali e forti venti.
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
Tendenza19 Luglio 2024
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
La prossima settimana le temperature torneranno su livelli più normali per la stagione senza afa opprimente. Possibili fasi instabili. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Luglio ore 20:40

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154