FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Allarme per i detriti spaziali intorno alla Terra: “Un milione quelli più grandi di 1 cm”

A dirlo è l’ultimo rapporto dell’Agenzia spaziale europea, secondo cui la situazione rischia di diventare insostenibile: "Se non cambiamo significativamente il modo in cui lanciamo e smaltiamo gli oggetti spaziali, il numero di collisioni catastrofiche nello spazio rischia di aumentare”
2 Maggio 2022 - ore 16:32 Redatto da Redazione Meteo.it
2 Maggio 2022 - ore 16:32 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Illustrazione. Credit: ESA

C’è allarme nel mondo scientifico per la quantità di detriti spaziali intorno alla Terra: secondo l’ultimo rapporto annuale sullo stato dell'ambiente spaziale pubblicato dall’Esa (l’Agenzia spaziale europea) la situazione rischia di diventare insostenibile. Sarebbero infatti oltre 30mila i detriti spaziali in orbita identificati e regolarmente monitorati per evitare collisioni, ma i modelli statistici stimano che potrebbero essercene addirittura più di un milione con dimensioni superiori al centimetro. E come se non bastasse, il loro numero è in continuo aumento.

Il rischio delle collisioni a cascata

"Anche se siamo più responsabili con ciò che lanciamo oggi, i nostri sforzi attuali non sono sufficienti", hanno detto gli esperti dell’Esa citati dall’Ansa. "Se non cambiamo significativamente il modo in cui lanciamo e smaltiamo gli oggetti spaziali, il numero di collisioni catastrofiche nello spazio rischia di aumentare”. E i rischi non sono da poco: la situazione attuale infatti “potrebbe portare alla 'sindrome di Kessler', una situazione in cui la densità degli oggetti in orbita è così alta che le collisioni tra oggetti e detriti creano un effetto a cascata, ogni incidente genera detriti aumentando la probabilità di ulteriori collisioni. A questo punto, alcune orbite basse della Terra diventeranno del tutto inospitali".

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Meteo: ponte del 25 aprile molto variabile. Quando andrà via il freddo artico?
Colpo di coda invernale sull'Italia dove nella seconda parte di settimana si potrebbe vedere un graduale cambiamento. Ponte del 25 aprile incerto
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile ore 04:32

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154