FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Migliaia di crostacei e molluschi spiaggiati: il mistero a Saltburn-by-the-Sea. VIDEO

Un simile evento è già avvenuto nel 2021 e ancora nel 2022: se per l’ultimo caso si è parlato di cause naturali, in precedenze a causare la moria degli animali potrebbe essere stato un nuovo patogeno
30 Marzo 2023 - ore 15:38 Redatto da Redazione Meteo.it
30 Marzo 2023 - ore 15:38 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Centinaia di migliaia di molluschi e crostacei spiaggiati, molti già morti, altri ormai sul punto di farlo: è questa la scena che si sono trovati davanti i visitatori di Saltburn-by-the-Sea, in Inghilterra. Tra gli animali spiaggiati ci sono molte cozze, ma anche stelle marine, granchi e cannolicchi. Il proprietario di alcune cabine sulla su cui sono stati ritrovati gli animali, secondo quanto riportato dal Guardian, ha detto: “È devastante”. Una donna di passaggio ha raccontato invece di essere scesa in spiaggia e aver visto la scena: “È un vero peccato assistere a tutto questo”.

Molluschi e crostacei: perché è successo?

Cosa ha causato questa bruttissima scena? Secondo gli esperti dell’Agenzia dell’ambiente, lo spiaggiamento degli animali è un “evento naturale” che avviene “normalmente in questo periodo dell’anno”. Un portavace ha sottolineato come “stelle marine, cannolicchi e cozze occupano lo stesso ambiente roccioso e sono facilmente trasportare via durante eventi atmosferici intensi”. Per gli esperti, “anche se sappiamo che le persone sono preoccupate, la combinazione delle recenti mareggiate primaverili e dei forti venti sulla terraferma porta a far accadere questi eventi più di frequente”.

I casi precedenti del 2021 e 2022

Non è infatti la prima volta che si verifica un evento del genere: già nell’autunno del 2021 e ancora nell’autunno del 2022 un numero considerevole di crostacei e molluschi erano stati trovati morti sulla stessa porzione di spiaggia. Sul primo evento è stata condotta un’investigazione su indicazione del Dipartimento dell’Ambiente, che ha concluso che “un nuovo patogeno è la più probabile causa di mortalità”. Tuttavia non era stato possibile “identificare una chiara e convincete singola causa per la mortalità dei crostacei”. Il mistero intorno a queste morti, insomma, è ancora fitto.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, nel Ponte del 25 Aprile miglioramento graduale: la tendenza fino al weekend
Meteo, nel Ponte del 25 Aprile miglioramento graduale: la tendenza fino al weekend
Dopo giornate molto fresche e instabili, da metà settimana e per tutto il Ponte del 25 Aprile le condizioni meteo torneranno più stabili e miti
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Aprile ore 08:59

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154