FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Codice della strada, dal 2023 rincari anche nelle multe: cosa cambia?

Multe in aumento nel 2023, ecco di quanto saliranno i costi delle sanzioni stradali e per quale motivo, ma non mancano le proteste
25 Ottobre 2022 - ore 11:14 Redatto da Redazione Meteo.it
25 Ottobre 2022 - ore 11:14 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Non solo luce, gas e beni di prima necessità, ora gli aumenti coinvolgono anche le multe stradali: ecco da quando e di quanto cresceranno i valori delle sanzioni con il nuovo codice della strada.

Rincari sulle multe dal 2023, di quanto e perché: il codice della strada cambia

Oltre al danno, la beffa, è proprio il caso di dirlo. Sì, perché se già è difficile digerire una multa, pensate quanto questa possa diventare antipatica se il suo prezzo aumenterà ulteriormente. Il 2022 verrà ricordato come l'anno dei rincari: tutto, dall'energia al gas, dalla farina al legno, è salito di prezzo raggiungendo vette mai viste in un circolo vizioso che si ripercuote sul consumatore. Ma questo è nulla in confronto al 2023, l'anno che coinvolgerà nei rincari anche le multe stradali, che nulla c'entra con la crescita dei costi dell'energia. Infatti la domanda sorge spontanea: ma perché anche le multe subiranno rincari? Si tratta di un meccanismo automatico dovuto all'adeguamento biennale delle sanzioni previsto dallo stesso Codice della strada.

Di quanto aumenteranno le multe nel 2023? Il rincaro scatterà col nuovo anno, ovvero dal primo gennaio 2023 e la sua consistenza è calcolabile facendo riferimento al Foi, ovvero l'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. Tale indice viene elaborato dall'Istat su base mensile e, secondo i dati raccolti negli ultimi 2 anni, la crescita del Foi a ottobre 2022 è dell'11,4% rispetto allo stesso periodo del 2020. Tale cifra potrebbe ulteriormente aumentare, seppur senza discostarsi molto, nel Foi da calcolare a dicembre. In base a quest'ultimo verranno tarate le multe che scatteranno da gennaio 2023. Per renderci conto di quanto potrebbero dunque aumentare le sanzioni, consideriamo che se attualmente guidando col cellulare in mano dovremmo pagare 165 euro, dal 2023 la cifra salirebbe a 184 euro, mentre dai 42 per un divieto di sosta arriveremmo a 47.

Non mancano ovviamente le proteste dei consumatori, ma ad alzare la voce è anche l'Asaps (Associazione sostenitori e amici della Polizia stradale), che ha lanciato un appello per bloccare questi rincari. Per quanto l'aumento sia previsto dal Codice della strada, l'associazione chiede un po' di buonsenso e di comprendere il periodo di difficoltà economica che stanno affrontando i consumatori e quindi l'invito è quello di cambiare temporaneamente le carte in tavola per non infierire sulle tasche degli Italiani. Appello al momento inascoltato, ma la speranza è che qualcosa in merito venga quantomeno tentato.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, colpo di coda dell'inverno: da venerdì 19 clima fresco, ventoso e instabile. Arriva la neve sull'Appennino
Meteo, colpo di coda dell'inverno: da venerdì 19 clima fresco, ventoso e instabile. Arriva la neve sull'Appennino
Arriveranno diversi impulsi perturbati dal Nord Europa: il clima sarà di stampo tardo invernale per diversi giorni. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Aprile ore 18:58

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154