FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Cielo di giugno, quali date segnare sul calendario per spettacoli celesti imperdibili

Il calendario astronomico di giugno è molto ricco di eventi celesti. Ecco quali sono le date che ogni appassionato di astronomia dovrebbe cerchiare in rosso sul calendario
28 Maggio 2023 - ore 16:20 Redatto da Redazione Meteo.it
28 Maggio 2023 - ore 16:20 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Sta per iniziare giugno e gli appuntamenti con gli spettacoli celesti si fanno via via più frequenti e suggestivi. Il mese che segna l'inizio dell'estate è pronto ad affascinarci con il solstizio, congiunzioni mozzafiato, un plenilunio che non potremmo perdere e le sue immancabili costellazioni. Ecco le date da segnare sul calendario per ammirare tutti gli show celesti di giugno.

Eventi astronomici di giugno 2023

Gli eventi del mese di giugno vedranno il nostro satellite in fase di piena a inizio mese, pronto a regalarci uno spettacolare plenilunio delle Fragole. Non mancheranno neppure gli appuntamenti con le stelle cadenti, particolarmente apprezzati magari da chi ha ancora qualche desiderio in più da esprimere. La volta celeste ci regalerà infine diverse congiunzioni, che sapranno affascinare tutti, e tornerà l'attesissimo appuntamento con il solstizio d'estate. Pronti a scoprire le date da cerchiare in rosso per non perdersi nessun evento del firmamento?

Calendario astronomico giugno 2023

  • 3 giugno: pioggia di stelle cadenti

Le Omega Scorpidi raggiungeranno il loro picco nella notte tra il 3 e il 4 giugno. Si tratta di meteore solitamente lente e poco luminose, che tuttavia possono regalare bolidi occasionali. Nella stessa notte anche le Tau Erculidi potrebbero stagliarsi all'orizzonte, pronte a raccogliere con una pioggia di stelle i desideri rimasti da esaudire.

  • 4 giugno: plenilunio delle Fragole

L'appuntamento con la Luna Piena rappresenta un evento imperdibile per chiunque ami perdersi nella volta celeste. Questo mese il nostro satellite sarà in fase di piena il 4 giugno alle 5.42. Pur essendo più vicina alla Terra rispetto al plenilunio di maggio - il nostro satellite si troverà a 373.905 km dal perigeo - non sarà ancora una Superluna.

  • 6 giugno: torna la pioggia di stelle

Le Chi Scorpidi e le Gamma Sagittaridi - entrambe parti del sistema complesso delle Scorpidi-Sagittaridi - arrivano a "infiammare" il cielo nella notte tra il 5 e il 6 giugno. Il momento migliore per l'osservazione è quello intorno alla mezzanotte, anche se purtroppo il disturbo lunare potrà comprometterne l'individuazione.

  • 11 giugno: è il momento delle Gamma Delfinidi

Lo sciame è legato alla cometa Schwassman-Wachmann 3. Queste meteore sono note per la loro attività irregolare, con brevi outburst difficilmente prevedibili. Il radiante delle gamma Delfinidi, osservabile tutta la notte, raggiunge la massima altezza all'alba ad oltre 60 gradi. Quest'anno vale la pena puntare la sveglia a un'ora insolita, perché il maggior numero di meteore è atteso proprio nelle ore notturne e la notte tra l'11 e il 12 giugno sarà  così particolarmente favorevole all'osservazione.

  • 14 giugno: la congiunzione Luna-Giove

Il 14 giugno alle 06.33 GMT - 8.33 ora italiana - Giove (magnitudine -2,2) incontrerà la Luna nella costellazione del Ariete. La distanza apparente tra i due corpi celesti sarà di 1°30'. Si tratta di una distanza troppo grande per poterli ammirare insieme usando un telescopio, quindi consigliamo di usare un binocolo o di dedicarsi all'osservazione a occhio nudo.

  • 16 giugno: la Luna danzerà con Mercurio

Il 16 giugno alle 20.40 GMT  - 22.40 ora italiana - Mercurio (magnitudine -0,8) incontrerà la Luna nella costellazione del Toro, in un evento celeste visibile a occhio nudo.

  • 17 giugno: appuntamento con le Liridi

Le Liridi di giugno si ripresentano puntuali all'appuntamento annuale, offrendoci uno spettacolo indimenticabile nella notte tra il 16 e il 17 giugno. Il radiante di queste meteore - osservabile tutta la notte - culminerà verso le ore 2.00 ad oltre 80° d'altezza. Chi sarà disposto a sacrificare qualche ora di sonno potrà assicurarsi uno spettacolo unico, anche contando sul fatto che non vi sarà nessun disturbo lunare.

  • 18 giugno: Luna Nuova

Alle 04.37 GMT - 06.37 ora italiana - del 18 giugno avremo la Luna nuova. Durante tale evento il nostro satellite si troverà tra la Terra e il Sole, cosicché il lato illuminato sarà rivolto verso la nostra stella: questo sarà il momento migliore per le osservazioni, in quanto il bagliore della Luna non interferirà.

  • 21 giugno: torna il solstizio d'estate

Il solstizio di giugno segna ufficialmente l'arrivo dell'estate astronomica nell’emisfero boreale e - di contro - il primo giorno d’inverno nell’emisfero australe. Quest'anno il solstizio di giugno si verificherà il 21 giugno alle 14.58 GMT (16:58 ora italiana). Si tratterà del giorno più lungo dell'anno nell'emisfero settentrionale, mentre in quello meridionale si registrerà la giornata con il minor numero di ore di luce.

  • 28 giugno: le Bootidi pronte a regalarci qualche sorpresa?

Le Bootidi di giugno raggiungeranno il picco nella notte tra il 27 e il 28 giugno. Queste meteore - con i loro outburst saltuari di lunga durata - sono già riuscite in passato a regalarci spettacolari show celesti. Ricordiamo che nel 1998 hanno tenuto con gli occhi incollati al cielo migliaia di appassionati per ben 12 ore.

  • 30 giugno: le Tau Aquaridi chiudono gli appuntamenti celesti di giugno

Proprio l'ultimo giorno del mese saranno le Tau Aquaridi a dare spettacolo nel cielo di giugno. Il radiante risulterà osservabile dalle 2.00 fino all'alba, quando si troverà a oltre 30° sopra l'orizzonte. Nella notte tra il 29 e il 30 previsto il picco. Il momento più favorevole per l'osservazione sarà dalle 00.30 in poi, quando la Luna volgerà al tramonto.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, dal 28 aprile picchi oltre 25 gradi: ecco dove
Meteo, dal 28 aprile picchi oltre 25 gradi: ecco dove
Temperature in netto aumento: si torna sopra le medie soprattutto al Centro-sud e sulle Isole dove potremo superare i 25 gradi. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 25 Aprile ore 12:48

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154