FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Artico sempre più blu, e non è una buona notizia: senza ghiacci in estate entro il 2050

L’allarme in uno studio appena pubblicato: i ghiacci potrebbero scomparire dall’Oceano Artico addirittura entro dieci anni, a seconda dell’efficacia della lotta al cambiamento climatico. Con conseguenze gravi per habitat e animali e per chi vive lungo le coste
6 Marzo 2024 - ore 12:07 Redatto da Redazione Meteo.it
6 Marzo 2024 - ore 12:07 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Estati senza ghiaccio nell’Artico per colpa del riscaldamento globale? Gli scienziati le prevedono presto, entro 25 anni se non prima. E la previsione non promette niente di buono per gli orsi polari che, se costretti a tornare a terra, rischiano già ora letteralmente di morire di fame secondo un’altra ricerca, ma anche per foche e trichechi come per gli esseri umani che vivono lungo le coste. Periodi sempre più lunghi senza ghiaccio porterebbero infatti le aree esposte direttamente al sole a un aumento ancora più alto delle temperature.

Artico, addio ai ghiacci in estate già nel 2035?

L’ultimo studio è stato appena pubblicato sulla rivista Nature Reviews Earth & Environment. I ricercatori della University of Colorado Boulder parlano di un Oceano Artico che cambierà faccia, passando da bianco a blu. Settembre sarà presto “ice free” nell’estremo Nord forse anche prima del 2050: la previsione è per un periodo tra il 2035 e il 2067.

Tutto dipende dell’efficacia della lotta alla combustione dei carburanti fossili, che provoca il cambiamento climatico. Ogni previsione varia in questo senso: niente più ghiacci entro la fine del secolo da maggio a gennaio in uno scenario “ad alte emissioni”, da agosto a ottobre se riusciremo a ridurle significativamente

“L’Artico si trasformerà in un ambiente completamente diverso”, spiega Alexandra Jahn dell’University of Colorado, tra gli autori dello studio. I problemi non riguarderanno solo flora e fauna, ma anche le persone che vivono a riva. Senza il ghiaccio che lo frena, per esempio il mare colpirà con più forza sulle coste, aumentane l’erosione.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Meteo, da sabato 20 aprile nuovo impulso instabile: gli effetti
Piogge, venti forti e neve: si profila una fase meteo molto movimentata con clima da tardo inverno sull'Italia. La tendenza meteo dal 20 aprile
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Aprile ore 17:04

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154