FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Alluvione Emilia Romagna: il punto della situazione e le nuove previsioni meteo

Rimane l'allerta rossa in Emilia Romagna. C'è grande attenzione verso la piena del Po che è attesa in regione per domenica sera. Ecco le ultime news e le previsioni per i prossimi giorni
20 Maggio 2023 - ore 20:15 Redatto da Redazione Meteo.it
20 Maggio 2023 - ore 20:15 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Nuovo punto della situazione sull'alluvione in Emilia Romagna. Quale è la situazione nelle zone più colpite? Cosa sta succedendo in queste ore e cosa ci si attende per il fine settimane viste le ultime previsioni meteo? Ebbene prosegue l'allerta rossa mentre a: Bologna, Faenza, Forlì, Cesena Ravenna, Rimini e Riccione si cerca di spalare via il fango e i detriti e si tenta di ripristinare le varie vie di comunicazione oltre a salvare tutto il salvabile per ripartire il prima possibile.

Alluvione in Emilia Romagna: le ultime news

Come è la situazione dopo l'alluvione in Emilia Romagna? Le precipitazioni odierne si stanno andando a sommare a una situazione già critica, per non dire drammatica. Rimane pertanto altissima l’attenzione sui livelli idrometrici dei fiumi, che a quanto si prospetta saliranno ancora, e sulle frane. Proprio su questa base è stata emanata una nuova allerta rossa dalla Protezione Civile che per la piena dei fiumi interessa le province di:

  • Bologna
  • Ferrara
  • Forlì
  • Cesena
  • Ravenna

Ad essere interessate sono: la bassa collina, la pianura e la costa romagnola e la pianura Bolognese. Il pericolo frane, invece, e il rischio delle piene dei corsi minori riguarda l’alta collina romagnola e la collina bolognese coinvolgendo così le province di Bologna, Ferrara, Ravenna e Forlì- Cesena.

Si sono registrate ben 15 vittime e un disperso a Boncellino di Bagnacavallo, nel Ravennate. Durante la settimana a causa dell'alluvione ben 36.600 persone hanno dovuto lasciare la propria casa. La maggior parte di queste si trovava nel Ravennate: 27.775. Le altre sono così suddivise:

  • 4.830 in provincia di Forlì-Cesena
  • 4.012 nel bolognese

Ad oggi circa 20 mila persone senza corrente elettrica, acqua potabile e copertura telefonica.

Il numero dei Comuni coinvolti dai danni del maltempo degli ultimi giorni si avvicina ai cento, un numero triplicato rispetto al Sisma del 2012. In tutto si sono registrati ben 58 allagamenti a cui si stanno aggiungendo alcuni nei comuni di: Conselice, Lugo e Ravenna (zona nord). Tra gli altri numeri scopriamo che si sono verificate ad oggi 305 frane principali sul territorio dell'Emilia Romagna, provocate dalla pioggia di questi giorni. Di queste ben 127 in provincia di Forlì-Cesena, 90 in provincia di Ravenna, 49 in provincia di Bologna, 12 in provincia di Modena, 14 in provincia di Reggio Emilia, 13 in provincia di Rimini. Oltre 500, infine, sono le strade totalmente o parzialmente chiuse.

La falla sul Lamone è stata finalmente chiusa e pare che la situazione sia in miglioramento anche a Bagnacavallo.

Situazione ferroviaria: stop ai treni

Oltre ai disagi alla viabilità delle auto vi sono problemi anche per chi deve spostarsi in treno. Rimarrà chiusa la tratta ferroviaria Bologna e Rimini, a tempo indeterminato la Bologna - Ravenna, la Ferrara - Ravenna - Rimini, Faenza - Ravenna e Faenza - Marradi.

Le previsioni meteo per domenica 21 maggio 2023

Secondo le ultime previsioni meteo per le prossime ore si prevedono in Emilia Romagna piogge deboli sulla fascia appenninica, in particolare sul settore centro-occidentale. Il tempo sarà instabile ancora su tutta la Regione. Sulla Romagna, invece, dovrebbe piovere, debolmente, solo in mattina. Dal pomeriggio, invece, dovrebbe iniziare la tregua che sarà così modo a tutti di iniziare a lavorare per cercare di allontanare acqua, fango e detriti da case, edifici pubblici e strade.

A far paura rimane, però, la piena del Po, attesa per domenica sera.

Volontari al lavoro per spalare il fango, svuotare cantine e ripulire abitazioni e strade

In Emilia Romagna si sta già lavorando sodo per ripulire case e strade. Tutti si sono rimboccati le maniche sin da subito per poter ripristinare la viabilità in modo da favorire i soccorsi. Moltissimi sono i volontari che si sono recati nelle zone alluvionate da Bologna a Riccione e che hanno aiutato, anche in questi giorni, le persone a ripulire le proprie case. Le storie dei giovani che si sono armati di stivali e pala hanno fatto il giro del social e dei media. Tra di loro anche alcuni personaggi famosi.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, caldo africano sull'Italia: ecco chi raggiunge i 40 gradi. La tendenza dal 18 giugno
Meteo, caldo africano sull'Italia: ecco chi raggiunge i 40 gradi. La tendenza dal 18 giugno
Torna l'anticiclone africano: settimana prossima vivremo un'ondata di caldo con possibili picchi anche superiori ai 40 gradi. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 15 Giugno ore 19:51

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154