FacebookInstagramTwitterMessanger

Allerta meteo per maltempo per martedì 26 luglio: 9 regioni a rischio pioggia e temporali

Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige ma anche Emilia Romagna, Abruzzo, Marche e Umbria. Ecco le regioni coinvolte dall'allerta meteo gialla emanata dalla Protezione Civile e tutte le zone nel dettaglio
{icon.url}25 Luglio 2022 - ore 19:04 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
25 Luglio 2022 - ore 19:04 Redatto da Redazione Meteo.it

La Protezione Civile ha emanato una nuova allerta meteo per maltempo per martedì 26 luglio. Ecco quali sono le regioni a rischio pioggia e temporali - con fenomeni anche intensi a livello locale - dove le temperature si abbasseranno e il grande caldo delle ultime settimana darà un po' di tregua. Come già annunciato, infatti, la coda di una perturbazione atlantica favorirà l'arrivo di aria più fresca e meno rovente e il conseguente abbassamento delle temperature che torneranno così ad avere valori più vicini alle medie stagionali.

Allerta meteo gialla per maltempo per il 26 luglio: le zone coinvolte

L'allerta meteo gialla emanata dalla Protezione Civile per martedì 26 luglio 2022 dove potranno svilupparsi temporali anche intensi a livello locale riguarda soprattutto le zone del Nord e del Centro. A rischio sono: l'Abruzzo, l'Emilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia, la Lombardia, le Marche, il Piemonte, il Trentino Alto Adige, l'Umbria e il Veneto.

Per quanto riguarda l'Abruzzo le zone coinvolte sono:

  • Marsica
  • Bacino Alto del Sangro
  • Bacino del Pescara
  • Bacino dell'Aterno
  • Bacino Tordino Vomano

Per l'Emilia Romagna, invece, l'allerta gialla riguarda nello specifico:

  • Costa ferrarese
  • Pianura ferrarese di Po e Po di Volano
  • Montagna emiliana centrale
  • Pianura piacentino-parmense
  • Bassa collina piacentino-parmense
  • Montagna piacentino-parmense
  • Collina emiliana centrale
  • Pianura modenese di Secchia e Panaro
  • Pianura reggiana di Enza e Crostolo
  • Alta collina piacentino-parmense
  • Pianura bolognese di Reno e suoi affluenti
  • Collina bolognese
  • Montagna bolognese
  • Costa romagnola
  • Bassa collina e pianura romagnola
  • Alta collina romagnola
  • Pianura reggiana di Po
  • Montagna romagnola

In Friuli Venezia Giulia le zone interessate dall'allerta sono quella riguardante il bacino montano del Tagliamento e del Torre, quella riguardante il bacino dell'Isonzo e la pianura di Udine e Gorizia, oltre al bacino del Livenza e del Lemene.

In Lombardia invece, ad essere coinvolte, saranno:

  • Bassa pianura centro-orientale
  • Bassa pianura orientale
  • Appennino pavese
  • Valchiavenna
  • Laghi e Prealpi orientali
  • Nodo Idraulico di Milano
  • Pianura centrale
  • Alta pianura orientale
  • Bassa pianura occidentale
  • Bassa pianura centro-occidentale
  • Media-bassa Valtellina
  • Alta Valtellina
  • Laghi e Prealpi Varesine
  • Lario e Prealpi occidentali
  • Orobie bergamasche
  • Valcamonica

In Piemonte l'allerta riguarda la pianura settentrionale, Toce, Val Sesia, Cervo e Chiusella, in Trentino Alto Adige la Provincia Autonoma di Trento. Per quanto riguarda l'Umbria, invece, le zone coinvolte saranno quelle del Trasimeno - Nestore, Chiascio - Topino e Alto Tevere. Più estesa è l'allerta in Veneto dove ad essere coinvolte dall'allerta gialla della protezione civile sono:

  • Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone
  • Basso Piave
  • Sile e Bacino scolante in laguna
  • Livenza
  • Lemene e Tagliamento
  • Piave pedemontano
  • Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone
  • Alto Piave
  • Adige-Garda e monti Lessini
  • Po
  • Fissero-Tartaro-Canalbianco
  • Basso Adige

Allerta meteo per rischio idrogeologico

La Protezione Civile ha emanato infine una specifica allerta meteo gialla per rischio idrogeologico in Piemonte e Trentino Alto Adige.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 15:16
Notizie
TendenzaMeteo, la prossima settimana prevalenza di sole e caldo sopportabile
Meteo, la prossima settimana prevalenza di sole e caldo sopportabile
Anticiclone sul Centro-Nord e in Sardegna. Il Sud e la Sicilia vedranno qualche episodio di instabilità, per lo più nelle zone interne montuose. Caldo senza eccessi
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Agosto ore 19:33

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154