FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Allerta meteo gialla e arancione in Italia sabato 24 febbraio 2024 per maltempo: ecco dove

La Protezione Civile ha diramato per sabato 24 febbraio 2024 un duplice stato di allerta meteo arancione e gialla in Italia. Ecco le regioni interessate
23 Febbraio 2024 - ore 17:16 Redatto da Redazione Meteo.it
23 Febbraio 2024 - ore 17:16 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Nuova allerta meteo in Italia. L'arrivo della perturbazione n.5 ha dato il via ad una svolta climatica con il ritorno del maltempo e delle piogge lungo tutto lo stivale. Per la giornata di sabato 24 febbraio 2024, il Dipartimento della Protezione Civile ha comunicato un allarme meteo arancione e giallo da Nord a Sud.

Maltempo in Italia: scatta l'allerta arancione

Scatta l'allerta meteo in Italia nella giornata di sabato 24 febbraio 2024. La Protezione Civile ha comunicato uno stato di allerta arancione che coinvolge principalmente la regione del Friuli Venezia Giulia. L'ondata di maltempo arrivata nelle ultime ore in Italia si sta facendo sentire con piogge e rovesci, anche localmente intensi, in diverse regioni del Paese. L'allarme meteo è stato diramato per rischio idraulico in Friuli Venezia Giulia e nelle zone del Bacino dell'Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia. Sotto osservazione i livelli idrometrici critici lungo i corsi d'acqua principali che potrebbero creare danni e problemi in caso di possibili eventi alluvionali.

Non solo, l'allerta arancione riguarda anche il possibile rischio idrogeologico, sempre in Friuli Venezia Giulia nelle zone di: Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino del Livenza e del Lemene.

Meteo, allerta gialla il 24 febbraio in Italia per piogge e temporali

La giornata di sabato 24 febbraio 2024 si preannuncia tempestosa, visto che la Protezione Civile ha emesso un bollettino di allerta meteo gialla per rischio piogge e temporali in diverse regioni. Ecco tutte le zone interessate:

  • Basilicata;
  • Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale;
  • Sicilia: Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto, Nord-Orientale, versante ionico.

Non solo, allerta meteo gialla scatta anche per possibile rischio idraulico in:

  • Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale;
  • Friuli Venezia Giulia: Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino del Livenza e del Lemene;
  • Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Livenza, Lemene e Tagliamento, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.

Infine da non sottovalutare è anche l'allerta meteo gialla per rischio idrogeologico che corrisponde agli effetti indotti sul territorio dal superamento dei livelli pluviometrici critici lungo i versanti, dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua della la rete idrografica minore e di smaltimento delle acque piovane. L'allarme è stato emesso in:

  • Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale;
  • Campania: Basso Cilento, Alto Volturno e Matese, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alta Irpinia e Sannio, Tanagro, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento;
  • Friuli Venezia Giulia: Bacino dell'Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia;
  • Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine, Laghi e Prealpi orientali, Appennino pavese, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Nodo Idraulico di Milano;
  • Puglia: Basso Ofanto, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Adriatica, Salento, Puglia Centrale Bradanica;
  • Sicilia: Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto, Nord-Orientale, versante ionico;
  • Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano;
  • Umbria: Nera - Corno, Chiascio - Topino, Medio Tevere;
  • Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano.
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, da giovedì 18 vortice ciclonico sull'Italia: la tendenza fino al weekend
Meteo, da giovedì 18 vortice ciclonico sull'Italia: la tendenza fino al weekend
Sull'Italia potrebbero persistere condizioni meteo instabili fino al weekend del 20-21 aprile: la tendenza
Mediaset

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Aprile ore 15:01

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154