FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Vita su Marte? Nuove rivelazioni dal rover Perseverance della Nasa

Il rover Perseverance della NASA apre ancora una volta la speranza circa la presenza di vita su Marte
29 Gennaio 2024 - ore 16:12 Redatto da Redazione Meteo.it
29 Gennaio 2024 - ore 16:12 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Una nuova scoperta da parte del rover Perseverance della NASA riapre alla possibilità di vita sul pianeta Marte. La piccola "auto" progettata dalla missione Mars 2020 della NASA ha scoperto la presenza di acqua nel cratere Jezero del pianeta rosso. E torna la domanda: c'è almeno stata vita su Marte?

Marte, c'è vita sul pianeta rosso?

La missione Mars 2020 della NASA prosegue su Marte. Nuove rivelazioni lasciano pensare che ci potrebbe essere stata qualche forma di vita sul quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole, visibile a occhio nudo e l'ultimo dei pianeti di tipo terrestre dopo Mercurio, Venere e la Terra. Percy, il rover dalle dimensioni di un'auto progettato per esplorare il cratere Jezero su Marte come parte della missione Mars 2020 della NASA ha scoperto la presenza di acqua all'interno del cratere Jezero. La piccola "auto", atterrata sul pianeta da febbraio 2021 con il rover Ingenuity, ha fatto un'importante scoperta: cratere Jezero di Marte è pieno d'acqua. Una notizia che alimenta le speranze circa la presenza di vita sul pianeta rosso.

David Paige, professore di scienze planetarie all’UCLA, ha spiegato sulla rivista Science Adavnces: "dall’orbita possiamo vedere diversi depositi, ma non possiamo dire con certezza se ciò che vediamo è il loro stato originale, o se stiamo vedendo la conclusione di una lunga storia geologica. Per capire come si sono formati questi strati, dobbiamo vedere sotto la superficie".

Marte, nuove scoperte grazie al rover Perseverance

La presenza del rover Perseverance apre a nuovi possibili scenari di vita sul pianeta Marte. Grazie all'utilizzo di un radar inserito nel terreno del pianeta, è stato possibile rivelare la presenza di strati di sedimenti che in passato davano vita ad un lago prosciugatosi nel corso del tempo in un gigantesco delta. La missione Mars 2020 della NASA, costata 2,7 miliardi di dollari, prosegue le sue ricerche sul pianeta rosso grazie all'utilizzo del rover Perseverance e del rover Curiosity impiegati nella ricerca di segni di vita antica.

Il rover Perseverance è grande quanto un automobile e presenta 7 strumenti scientifici, tra cui il Radar Imager for Mars’ Subsurface Experiment (RIMFAX). Tramite l'utilizzo di impulsi radar sparati sulla superficie di Marte è stato possibile individuare la presenza di sedimenti che hanno confermato ai ricercatori la presenza di un cratere inondato dalle acque di un lago. La presenza di acqua su Marte è la prova che in passato il pianeta potrebbe essere stato dimora di qualche forma di vita.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, nuova intensa perturbazione in arrivo nel primo weekend di marzo: la tendenza
Meteo, nuova intensa perturbazione in arrivo nel primo weekend di marzo: la tendenza
La fase perturbata continuerà nel weekend del 2 e 3 marzo: domenica è in arrivo una nuova intensa perturbazione. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Febbraio ore 12:23

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154