FacebookInstagramXWhatsApp

Vaccino covid Novavax approvato, quando arriva in Italia e differenze con vaccini mRNa

Approvato il vaccino Novavax contro il Covid-19: da gennaio 2022 in Italia. Cosa cambia rispetto ai vaccini mRNa?
Salute21 Dicembre 2021 - ore 15:57 Redatto da Redazione Meteo.it
Salute21 Dicembre 2021 - ore 15:57 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

L'Agenzia europea del farmaco ha approvato il vaccino Novavax, il nuovo vaccino che potrebbe convincere anche i No Vax. La Commissione Europea in merito al lancio del vaccino ha comunicato: "le prime dosi del vaccino Nuvaxovid (il nome commerciale del farmaco prodotto dalla Novavax) dovrebbero arrivare nei primi mesi del 2022 e, per questo primo trimestre, gli Stati membri hanno ordinato circa 27 milioni di dosi".

Vaccino Novavax: quando arriva in Italia

La guerra contro il Covid-19 ha una nuova arma: si tratta del vaccino Novavax ufficialmente approvato dall'Ema, l'Agenzia europea per i medicinali che ha dato il via libera all'utilizzo del siero contro il Coronavirus in Europa dai 18 anni. Nella nota della Commissione Europea si legge: "con l'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata, Novavax sarà in grado di consegnare fino a 100 milioni di vaccini Covid-19 nell'Ue a partire dal primo trimestre del 2022".

Grande soddisfazioni in Commissione Europea con la presidente Ursula von der Leyen che ha dichiarato: "il vaccino anti-Covid Novavax è il quinto sicuro ed efficace del nostro portafoglio, che offre una protezione aggiuntiva ai cittadini europei contro la pandemia, in un momento in cui la variante Omicron si sta rapidamente diffondendo ed è necessario intensificare la vaccinazione e la somministrazione di richiami". Ma cosa cambia con l'arrivo del quinto vaccino Novavax e quali sono le differenze con i vaccini Pfizer e Moderna?

Vaccino Novavax: differenze rispetto ai vaccini mRNa

Il vaccino Novavax è il quinto approvato dall'Ema e disponibile dal 2022 in tutta l'Unione Europea per la lotta contro il Covid-19. Si tratta di un siero a base di proteine che potrebbe incontrare il favore dei no vax e degli scettici del vaccino a fattore mRNa essendo stato realizzato su una tecnologia vecchia e iper testata sulle persone. Il siero Novavax, infatti, è incentrato sulla tecnica delle proteine ricombinanti utilizzate in passato anche per combattere malattie ed infezioni come la pertosse.

Come funziona il vaccino Novavax? Il quinto siero contro il Coronavirus a differenza dei vaccini mRNa Pfizer/Biontech e Moderna non insegna alle cellule a produrre la proteina Spike visto che la contiene al suo interno. Le molecole, infatti, sono capaci di assemblarsi in modo tale da formare le particelle virali inducendo l'organismo ad una risposta immunitaria. Le proteine Spike, per intenderci quelle che il SARS-CoV-2 utilizza per attaccare le cellule, vengono combinate in nanoparticelle che simulano la struttura del coronavirus senza però permetterne la replica e quindi l'infezione.

Ma quanto funziona il siero Novavax contro il Covid-19? Stando alle fasi di test effettuate in America e Messico su 30 mila volontari l'efficacia è stata del 90.4% nella prevenzione del contagio e del 100% nella protezione da forme gravi della malattia e della morte. In una fase di test realizzata su 14 mila volontari del Regno Unito è stata registrata un'efficacia pari allo 89.7%.

Tra i punti a favore del vaccino Novavax c'è la modalità di conservazione, visto che il siero può essere tenuto in frigorifero fino a sei mesi a differenza dei vaccini mRNA che necessitano una conservazione a temperature rigide. Questa caratteristica rende il vaccino Novavax il candidato ideale nella lotta al Covid-19 anche nei paesi più poveri e in via di sviluppo.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Articoli correlatiVedi tutti


  • Ragno violino: come riconoscerlo e cosa fare se si viene morsi
    Salute16 Luglio 2024

    Ragno violino: come riconoscerlo e cosa fare se si viene morsi

    Il morso da ragno violino è mortale? Facciamo chiarezza su questo aracnide notturno e cosa fare se si viene morsi
  • Quanta acqua dovremmo bere per mantenerci idratati nella stagione calda?
    Salute16 Luglio 2024

    Quanta acqua dovremmo bere per mantenerci idratati nella stagione calda?

    Mantenersi idratati durante la stagione calda è fondamentale per la salute e il benessere. Ma quanta acqua bere? Scopriamolo assieme
  • Caldo estremo, stop ai lavori all'aperto nelle ore pomeridiane in alcune Regioni: orario e luoghi
    Salute15 Luglio 2024

    Caldo estremo, stop ai lavori all'aperto nelle ore pomeridiane in alcune Regioni: orario e luoghi

    Sospesi i lavori sotto il sole: 3 regioni italiane adottano ordinanze speciali per contrastare i rischi con il caldo estremo.
  • Come combattere il grande caldo di questi giorni: alcuni consigli utili
    Salute11 Luglio 2024

    Come combattere il grande caldo di questi giorni: alcuni consigli utili

    L'estate è arrivata con il grande caldo, afa e temperature davvero bollenti. Cosa fare per combattere e proteggersi dal calore? Ecco i consigli
Ultime newsVedi tutte


Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
Tendenza19 Luglio 2024
Meteo, stop alla canicola: dal 22 luglio caldo estivo senza eccessi
La prossima settimana le temperature torneranno su livelli più normali per la stagione senza afa opprimente. Possibili fasi instabili. La tendenza meteo
Meteo, dal 21 luglio graduale stop al caldo africano: la tendenza
Tendenza18 Luglio 2024
Meteo, dal 21 luglio graduale stop al caldo africano: la tendenza
Da domenica 21 luglio perturbazione al Nord con forti temporali e calo termico. Aria più fresca anche verso il Centro-sud. La tendenza meteo
Meteo: nel weekend temporali e lieve attenuazione del caldo. Si intravede la fine?
Tendenza17 Luglio 2024
Meteo: nel weekend temporali e lieve attenuazione del caldo. Si intravede la fine?
Nel weekend possibile transito di una perturbazione con lieve attenuazione del caldo africano. Si intravede dunque la fine dell'ondata di calore?
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Luglio ore 17:04

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154